Tre belle novita’ da M4

Il marchio M4, proprietario dei brand Best, Art Model e Rio ha recentemente presentato tre interessanti varianti di altrettanti modelli da tempo in produzione: si tratta della Porsche 550 RS, edita da Best nella versione 24 ore di le Mans del 1959 (equipaggio Kerguen – Lacaze), della Ferrari 860 Monza di Art Model, nella livrea del Nassau Trophy Race 1956 (Alfonso de Portago) e infine della Fiat 1100 TV di Rio, riproducente la vettura di Mandrini – Bertossi alla Mille Miglia del 1955.

The M4 brand, owner of the Best brands, Art Model and Rio has recently presented three interesting variants of some models in production: Porsche 550 RS, Best Model, in the 24-hour Mans version of 1959 (drivers Kerguen – Lacaze), the Ferrari 860 Monza of Art Model, in the livery of the Nassau Trophy Race 1956 (driver Alfonso de Portago) and finally the Fiat 1100 TV of Rio, reproducing the car of Mandrini – Bertossi at the Mille Miglia in 1955.

Tutti i modelli, some al solito, sono di buona fattura: la Porsche, tra i tre, è quella che più ci “stuzzica”: la bella livrea grigia metallizzata, tipica delle auto da corsa tedesche, le dona particolarmente.

Ben posizionate le decal e ben assemblato, il modello è però praticamente privo di fotoincisioni, fatto salvo il minuscolo tergicristallo. Ben riprodotti gli interni, con i sedili nel tipico colore chiaro.

Il cruscotto è riprodotto con una decal. Belle anche le ruote, anche se apparentemente di diametro un po’ eccessivo.

La Ferrari, invece, è caratterizzata dalla sua curiosa livrea celeste con bande gialle, inusuale per le vetture di Maranello. Le fotoincisioni in questo caso sono presenti: oltre alle belle ruote a raggi, troviamo anche la griglia della calandra ed i ganci fermacofano.

Ad essere pignoli, avremmo preferito che le cinghiette fossero riprodotte in fotoincisione anziché in plastica, poiché risultano un pelo troppo spesse. Belle le stampigliature sui fianchi degli pneumatici.

Le varie prese d’aria sono annerite con piccole decal, anche se sono stati “dimenticati” i due sfiati ai lati della targa.

Gli interni, o almeno il poco che se ne può vedere, non sono affatto male, in particolare il volante molto sottile.

Infine, la “Millecento”: la linea è ben azzeccata, le ruote sono di diametro corretto, gli interni ben fatti: notiamo però che, rispetto gli altri due modelli, la verniciatura è un pó “spessa”, tanto da quasi cancellare alcuni particolari della carrozzeria.

 


Anche se l’effetto non è male, ci è parsa curiosa la scelta di riprodurre i fanalini posteriori verniciando una base cromata, quando le piccolissime luci di posizione anteriori sono state rese con plastica trasparente! Nel complesso, comunque, il modellino è di buona qualità e decisamente piacevole.

In conclusione, ancora una volta M4 ci propone tre modelli interessanti per tutti gli appassionati di vetture da competizione.

Dal basso in senso orario le Fiat 1100 TV  di Rio, Tecnotren e Progetto K, tutti modelli in scala 1:43

468 ad