Solido Citroën Acadiane in scala 1-18

L’Acadiane é il furgoncino Citroën con portata di 475 kg che va a sostituire, nel 1978, le versioni furgonate della 2 CV. Prodotta fino al 1984 in circa 250.000 unità l’Acadiane utilizza lo stesso tipo di furgonatura della 2 CV con la parte anteriore della Dyane, di cui eredita il motore di 602cc a due cilindri contrapposti da 31 cavalli.

 

 

L’Acadiane al vero e in scala 1:18. Il modello è quello sopra, con l’antenna dell’autoradio

Le prestazioni erano leggermente migliori di quelle della 2 CV grazie alla migliore aerodinamica del frontale e alla carenatura di raccordo del tetto della Dyane con la parte furgonata. In piena velocità era in grado di arrivare a 96 km/h, che diventerono 102 quando la vettura erediterà il motore AM2a da 35 CV. Per frenare a pieno carico a questa velocità pazzesca la vettura é equipaggiata di freni a disco anteriori, cosa ancora non del tutto comune sulle utilitarie commerciali.

The Citroën Acadiane is a minivan with load capacity of 475 kg which replaces, in 1978, the old 2CV commercial versions. Produced until 1984 in about 250,000 units the Acadiane uses the same type of box of 2 CV with the front of the Dyane, whose 602cc twin cylinder boxer engine is inherited, with 31 horsepower. It performed slightly better than the 2 CV thanks to improved aerodynamics of the front and the new roof connected with the box container. In full speed the Acadiane is able to get to 96 km/h, which will become 102 when the car will inherit the engine AM2a type, boosted to 35 HP.

Al notevole realismo contribuiscono piccoli dettagli, come paraspruzzi e modanature verniciate

All’interno l’Acadiane sfoggia gli stessi sedili anteriori ed il cruscotto della Dyane e le stesse porte anteriori con i medesimi rivestimenti e le comode tasche portaoggetti. L’Acadiane sopravvisse alla berlina Dyane per quattro anni, ma fino alla fine della sua produzione le modifiche e gli aggiornamenti furono di minima entitá, rendendo difficile riconoscere a quale anno di produzione appartenga la vettura.

Solido, che aveva realizzato un ottimo modello in scala 1:18 della Dyane, ci offre ora la versione commerciale, perfettamente indovinata nella linea, con particolari e decorazioni di ottima qualità soprattutto se si tiene conto del favorevole prezzo di vendita.

Il modello presenta le portiere apribili, ben realizzate all’esterno (si osservino le maniglie) come all’interno: solo i cardini svelano un tipo di progettazione economico com’eravamo abituati anni fa. Le ruote anteriori sono sterzanti, ma non vi sono sospensioni. Quelle dell’auto vera sono accennate nella vista dal basso del modello, che é piuttosto curata anche nella disposizione della marmitta di scarico, ma che inspiegabilmente non fa cenno alla presenza del motore…

Altri particolari di pregio sono i finestrini, con le guarnizioni perfettamente realizzate ed il cruscotto con una discreta riproduzione della strumentazione. L’antenna e gli specchietti retrovisivi, molto ben fatti, sono forniti in un sacchettino e sono da montare a cura dell’acquirente. Per gli specchietti é consigliabile almeno una goccia di colla, se non si vuole rischiare di perderli.

Un buon realismo d’insieme é raggiunto dalla riproduzione dei fari, delle luci posteriori e delle targhette, mentre le targhe (anteriore e posteriore) appaiono un pochino “piatte”, sebbene realizzate con i giusti caratteri.

Il modello é realizzato in un abbinamento di colori di grande realismo, con tocchi di argento nei punti giusti e piccoli punti di nero sui bulloni che fissano i cerchioni, assolutamente di grande finezza. Un modello, insomma, che farà un figurone nelle collezioni dedicate alle piccole Citroën.

468 ad