RETROMOBILE 2013

L’elegante esposizione Parigina d’auto d’epoca, ricambistica, automobilia e modellismo ha avuto come d’abitudine un notevole successo. L’esposizione, che si é tenuta dal 6 al 10 Febbraio, occupava 33.000 mq, gli espositori erano 400, le auto esposte raggiungevano il numero 500 ed il numero dei visitatori ha raggiunto quota  80.000. Da rimarcare la presenza delle case automobilistiche Renault, Peugeot, Citroën, Mercedes-Benz, Bmw, Porsche e Skoda. Il prossimo anno la mostra occuperà parte dei padiglioni tradizionalmente utilizzati per il Mondial de l’automobile

Renault_43672_global_fr

L’esposizione ufficiale della Renault presentava la Nerva Grand Sport del 1937, la Balayeuse (spazzatrice) del 1913, il Six-roues Type MH del 1924, l’Alpine Renault A 110, l’ Allliance Cabriolet del 1986, l’Alpine Renault A 220, le Twingo Coupe del 1995 e Lecoq 1995, la Twingo Présidentielle  di Jean-Charles de Castelbajac 2012 ( la Twingo tra l’altro compie quest’anno i suoi primi 20 anni), la Type DG Victoria Rotschild 1913

Renault_43676_global_fr

Un’altra inquadrature dello spazio espositivo della Renault che metteva in mostra la 8 Landon del 1963, la 4Cv 1063 del 1952, la Frégate Limousine del 1957, la Renault F1 Type RS01 del 1978

Renault_43678_global_fr

La Renault Alliance cabriolet del 1986

Renault_43675_global_fr

Il veicolo Renault  Type MH a sei ruote del 1924

Renault_43679_global_fr

La Spazzatrice Renault del 1913

59211-002

La Citroën presentava un’ auto sempre giovane, la DS 19 Cabriolet del 1964, accanto al concept C5 Airscape del 2007l’

retro2013 004-001

La Citroën B12 Torpedo del 1926

l%2013.017.011-001

La Citroën C6 cabriolet del 1931

l%2013.018.033

Una bella e rara Citroën 15 Six cabriolet del 1939

59235

La Citroën Visa Cabriolet del 1983

59281

La simpatica Citroën Mehari si preparava a festaggiare i suoi 45 anni

retro2013 056

Un furgoncino Unic L1 utilizzato nel 1923 dalla boutique Cartier

retro2013 055

La René Bonnet Djet, divenuta in seguito un modello della Matra

retro2013 046

Leyat Helice del 1922

retro2013 027

 La Skoda Type 728 spider del 1972

retro2013 033

 Un bel trio sportivo con la Ford GT40, la Lancia Stratos e la Porsche 910

retro2013 011

 Una bella Porsche 935 /2 Martini del 1977  troneggiava nello spazio dedicato alla 911

retro2013 038

La Ferrari 340 MM 1953 non lascia certo indifferenti

retro2013 018

 La Bmw esponeva un bell’esemplare di 328

retro2013 023

L’abitacolo della Bmw 328 con un  cruscotto ricco di strumenti

retro2013 006

La Mercedes Benz Grand Prix del 1908 precedeva la Benz Blitzen del 1909

retro2013 009

La Benz Prince Heinrich del 1910 era esposta dal Louwman Museum

retro2013 013

La Porsche 754  T7  é il prototipo della conosciutissima 911

retro2013 060

 L’Aston Martin DB 2/4 MK II Fixedhead Coupé

retro2013 063

L’elegante Bentley 4¼ Litre Embiricos Special del 1938

retro2013 069

Una lussuosa Hispano Suiza Type H6B Franay1923

 

LA RINASCITA del Marchio Minialuxe

La Minialuxe é risorta, ha sede sempre in Francia e propone delle riproduzioni in  metallo pressofuso in scala 1:43 che hanno il sapore dei “modellini” degli anni 50 e 60. Per presentare la nuova collezione c’era in bella mostra una raccolta pressoché completa della passata produzione Minialuxe, che utilizzava la plastica.

retro2013 042-001

Una vetrina che presenta la nuova produzione del marchio Minialuxe ed in particolare le riproduzioni della Citroën 2Cv e della Volkswagen Maggiolino.retro2013 081

Non é certo facile vedere i cortei presidenziali in scala 1:43 e 1:32 prodotti parecchio tempo fa dalla Minialuxe. Sono in plastica e molto rariretro2013 079

In foto una bella vetrina piena di modelli Minialuxe del passato

retro2013 080

Un’inquadratura di alcune delle prime riproduzioni in scala della Minialuxe

In ultimo un ringraziamento al sig. Henri Orange che con la sua competenza ci ha permesso la stesura dell’articolo

 

468 ad