PENSIERI Settembrini…

L’estate si sta allontanando dolcemente, le giornate sono meno afose ed il collezionista, dopo un periodo di distacco da casa, si avvicina nuovamente ai modelli della sua collezione con maggiore concentrazione. Qualche pezzo nuovo, trovato nei percorsi estivi, va ad arricchire le vetrine, dopo essere stato mostrato agli amici appassionati. Dobbiamo riconoscere che nonostante tutta questa globalizzazione, l’avvento di internet ed il diffondersi delle borse scambio, è ancora possibile trovare delle belle sorprese, anche a prezzo modesto, durante gli spostamenti per le vacanze. Ed è comunque ancora una soddisfazione scoprire il pezzo che non conoscevamo, il produttore sconosciuto, la novità che era così in ritardo nel programma del produttore da essere ormai dimenticata. Settembre é anche il mese di Hobby Model Expo di Novegro, che si svolgerà da venerdì 28 a domenica 30 e  che sicuramente sarà l’occasione giusta per prendere visione delle le ultime proposte dei produttori. Noi saremo sicuramente presenti con tutta la redazione per fornirvi sulla rivista tutte le informazioni. Una rivista che é stata subito regolarmente registrata in tribunale ed ha un direttore responsabile iscritto all’ordine dei giornalisti. Per quanto riguarda le borse scambio possiamo citare quella che organizzerà Funtoys a Torino domenica 18 Novembre e la classica borsa scambio di Novegro di fine anno che si svolgerà domenica 2 Dicembre. Nel periodo dal 25 al 28 ottobre la Fiera di Padova richiamerà numerosi appassionati per Auto e Moto d’Epoca e non mancherà un ampio spazio espositivo dedicato al modellismo ed al giocattolo d’epoca. L’anno in corso dunque si chiuderà quindi con delle manifestazioni piuttosto importanti per il mondo del modellismo e del giocattolo da collezione e quindi invitiamo i nostri lettori a non mancare a questi appuntamenti

La Porsche 911 del 1964 fotografata con sullo sfondo delle Porsche 356 non più prodotte dal 1965

 

Il 2013 sarà un anno di un certo significato per gli appassionati del mondo dell’automobile in quanto si potranno festeggiare le seguenti ricorrenze:

I 60 anni dalla presentazione della Fiat 1100/103, della Lancia Appia, della Mercedes-Benz 180 “ponton” e della Opel Olympia Rekord, i 50 anni dalla nascita della tanto amata Lancia Fulvia e dalla presentazione della Porsche 911 e della Mercedes-Benz 230 SL. Nel 1963 venne costituita la Lamborghini e vennero presentate altre numerose auto: le italiane Alfa Romeo Giulia Sprint GT, la Ferrari 250 LM, la Iso Grifo, le Maserati Mistral e Quattroporte, la francese ed anticonvenzionale Panhard 24 C, le tedesche Mercedes-Benz 600 e Opel Rekord A, le inglesi Hillman Imp, Ford Corsair, Vauxhall Viva, Triumph 2000 e Rover 2000. La gloriosa Lancia Stratos compie i suoi primi 40 anni.

 

P01_0921_a5-001

La Porsche 911 T 2.2 Targa 1970 in una foto dell’archivio ufficiale della Porsche

 

seduta FOTO TO 090912 045-001

Da sinistra le Porsche 911 della Gama, scala 1:42 e la 911 S della Kirk in scala 1:43

seduta FOTO TO 090912 040-001

Da sinistra le Mercedes-Benz 230 SL della Mercury e della Tekno, entrambe in  scala 1:43

 

 

1988M2459

Un manifesto pubblicitario che celebrava  le virtù della nuova Mercedes-Benz 230 SL

 

 

Caption orig.: Der 230 SL erscheint 1963 mit ungewohnten neuen Proportionen und Linien – und dem unverwechselbaren „Pagodendach“. Das abnehmbare Hardtop sieht nicht nur gut aus, seine spezielle Form mit leicht abgesenktem Mittelteil erhöht auch die

Una foto ufficiale della Mercedes-Benz 230 SL detta anche “pagoda” per la forma del tettuccio

 

 

 

ALCUNE riflessioni…

 

Pemetteteci anche una riflessione che riguarda il mondo dei modelli in scala: qualcuno si deciderà ad informare gli orientali che preparano gli stampi delle piccole parti da applicare all’auto in miniatura che é perfettamente inuitile riprodurre gli specchietti retrovisivi esterni nel caso di auto anteriori al periodo che impose la presenza di questi utili complementi? Aggiungiamo un altro rilievo: continunano ad esserci da parte qualche produttore degli errori riguardanti il diametro delle ruote utilizzate per i modelli in scala. Non sarebbe ora di ricordare a chi delibera le scelte finali di utilizzare meglio il confronto con l’originale e non scordare il vecchio stratagemma dei modellisti esperti che é quello di alterare qualche misura nel calcoli della riduzione in scala per appagare meglio l’occhio. Di recente é apparso un modello in scala di autoveicolo commerciale con delle ruote che sembravano piú quelle di un trattore agricolo che di un autocarro. Persino la tonalità del colore per la vernice che si utilizza per le riproduzioni in scala andrebbe attenuata, per mantenere la giusta colorazione.

 

1-3-304

La Fiat 1100/103 presentata nel 1953 ebbe un buon successo che durò negli anni

 

seduta FOTO TO 090912 034-001

Da sinistra le Fiat 1100/103 della Mercury, scala 1:48 e 1100 103/TV della Tecnotren, scala 1:43

 

PC130123

Da sinistra in senso orario l’Appia 1° serie della Mercury, l’Appia 2° serie della Icis e l’Appia 3° serie della Mercury. I modelli della Mercury sono in scala 1:48 in metallo, il modello della Icis é in scala 1:43 in plastica ed é molto raro

 

LHA043 Appia C 10 2.Ser 1956-1959

L’elegante Appia 2 serie, presentata nel 1956, corresse molti dei difetti della precedente serie

 

 

 

LHA073 - Fulvia 2. Serie 1969-1973

La Lancia Fulvia seconda serie precedette di poco la Beta e fu rimpianta da molti

seduta FOTO TO 090912 037-001

Da sinistra le Lancia Fulvia della Politoys, in scala 1:41 e della Mercury, in scala 1:43

100912 007-001

Dall’alto le Alfa Romeo Giulia Sprint GT  della Mercury e della Ediltoys, scala 1:43

 

 

ARHA0346_Giulia Coupé 1300 GT 1962-1966

L’Alfa Romeo GT 1300 Junior derivava dalla Gulia Sprint GT presentata nel 1963

L0019-001

La Lamborghini 350 GT fu la prima auto prodotta dalla Lamborghini, azienda nata nel 1963

seduta FOTO TO 090912 052-001

Da sinistra le Lamborghini 350 GT di Micado e della Politoys, scala 1:43

foto 100912 035-001

Da sinistra le Lancia Stratos della Tomica Dandy e della Norev, in scala 1:43

LHA084 - Stratos 1973-1975

La Lancia Stratos fu svelata al pubblico nel 1973 e piacque a molti

 

quattroporte200207271963_4p_I

La Maserati Quattroporte montava un motore a 8 cilindri con una cilindrata di 4,2 litri

foto 100912 001-001

Da sinistra la Maserati Quattroporte della Politoys e la Iso Grifo della Ediltoys, entrambe in scala 1:43

 

foto 100912 004-001

Da sinistra la Maserati Mistral della Mebetoys e la Ferrari 250 LM della Mercury

012070M-37

La Maserati Mistral venne disegnata dal carrozziera Frua e fu presentata nel 1963

 

 

Mercedes-Benz Typ 600 Limousine aus dem Jahre 1963

La Mercedes-Benz 600 presentata nel 1963 era disponibile anche nella variante a passo lungo

 

foto 100912 041-001

Dall’alto le Mercedes-Benz 180 della Tekno e 600 della RW Ziss, in scala 1:43

 

 

Ponton_Mercedes-Benz_(2)-001

La Mercedes 180 venne presentata nel 1953 e riscosse un buon successo

 

 

 

21748-001

L’Opel Olympia Rekord iniziò la sua lunga vita nel 1953 e fu subito molto apprezzata

foto 100912 028-001

Da sinistra le>Opel Olympia Rekord della Tekno, scala 1:45 e Rekord A di Norev, scala 1:43

38500-001

La catena di montaggio della Opel Rekord A commercializzata nel 1963

 

Corsair GT

La Ford Corsair fu messa in commercio nel 1963 senza riscuotere un grande successo

foto 100912 013-001

Da sinsitra la Panhard 24 C e la Ford Corsair, entrambe della Dinky Toys in scala 1:43

194647

La Vauxhall Viva venne presentata con successo nel 1963

 

100912 014-001

Dall’alto la Hillmann Imp della Corgi>Toys e la Vauxhall Viva della Dinky Toys, la scala é 1:43

foto 100912 009-001

Da sinistra la Rover 2000 della Corgi Toys e la Triumph 2000 della Dinky Toys, la scala 1:43

 

468 ad