Nuovi libri per l’autunno 2014

La crisi economica continua, ma fortunatamente ci sono ancora degli esperti che con il valido suppporto di alcune case editrici continuano a proporre dei testi per gli appassionati del mondo dell’auto.

SOCIETÁ EDITRICE IL CAMMELLO

copertina_1400.indd

Mercury 3 Fiat 1400 (1)-001

Le Fiat 1400 della Mercury

NEO Fiat 1900B Granluce (1)

La Fiat 1900 B  Granluce, Neo, scala 1:43

Titolo: Fiat 1400-1900 – 1950-1959 Autore: Alessandro Sannia ISBN 978-88-96796-26-9 Formato: 27×19,5 cm Pagine: 80 Confezione: brossura Immagini: oltre 130, in b/n e a colori Prezzo al pubblico: € 19,99

La 1400 è stata il primo grande nuovo progetto della Fiat nel dopoguerra. Vettura innovativa, con la scocca portante, la carrozzeria “ponton” a tre volumi ed anche il motore Diesel, ha rappresentato il passaggio al modo moderno di costruire automobili. Affiancata dalla 1900 e dalle esclusive versioni Cabriolet e Granluce, è stato il modello Fiat di alta classe per tutti gli anni Cinquanta. Questo libro della collana “Historica”, dedicata alle autovetture del marchio Fiat e curata Alessandro Sannia, uno dei massimi specialisti di questo settore, è corredato da numerose immagini e disegni originali e ne illustra per la prima volta in modo dettagliato e preciso la storia, l’evoluzione e la tecnica. La pubblicazione proseguirà presto con altri importanti modelli Fiat; fra i diversi titoli già in fase di preparazione è imminente la pubblicazione di quello dedicato alla 525 degli anni Venti, cui seguirà quello sulla 132.

copertina_riva.indd

Titolo: Carrozzeria Riva Autore: Alessandro Sannia ISBN 978-88-96796-24-5 Formato: 21×29,7 cm Pagine: 92 Testo in italiano e inglese Confezione: cartonato Immagini: circa 200 in b/n Prezzo al pubblico: € 32,90

Con questo libro la Società Editrice Il Cammello prosegue la sua ricerca nell’ambito delle carrozzerie italiane, riportando alla luce la storia di una delle aziende più antiche ma, forse ingiustamente, meno nota rispetto ad altre. La Carrozzeria Riva ha avuto, infatti, un’attività lunghissima, che è andata dalla metà del XIX secolo fino agli anni ’70. Nata come fabbrica di carrozze, è poi diventata un importante costruttore di veicoli commerciali, ma ha avuto una produzione estremamente eclettica, che ha spaziato dalle giardinette alle vetture pubblicitarie. Negli anni ’50 – la sua epoca di maggiore successo e notorietà – è arrivata a fare concorrenza con le sue sportive ai migliori carrozzieri italiani dell’epoca, distinguendosi come eccellenza artigianale. Questo libro, frutto di un lungo e approfondito lavoro di ricerca e catalogazione dell’archivio della famiglia Riva, ne racconta tutta la storia, corredandola con un imponente apparato iconografico che illustra tutta la sua produzione ed in larghissima parte assolutamente inedito. La collana “Aesthetica” ha l’obiettivo di valorizzare la tradizione dello stile automobilistico italiano, riscoprendo e illustrando la storia di carrozzieri noti e meno noti. La pubblicazione proseguirà presto con un importante volume sulla storia della Moretti.

Carrozzeria Riva_1_lowres

 

Carrozzeria Riva_2_lowres

Carrozzeria Riva_3_lowres

copertina_525.indd

        Titolo: Fiat 525 – 1928-1931 Autore: Alessandro Sannia ISBN 978-88-96796-31-3 Formato: 27×19,5 cm Pagine: 52 Confezione: brossura Immagini: circa 70, a colori e in bianco e nero Prezzo al pubblico: € 19,99

La 525 è stata l’ultima grande Fiat dei “ruggenti” anni Venti. Vettura di spirito fortemente internazionale, moderna e razionale, è stata il prodotto d’eccellenza della Casa torinese prima della grande crisi economica, che ha cambiato per sempre il volto dell’industria. Dopo di lei, più nessuna Fiat avrebbe raggiunto un livello così elevato di lusso e raffinatezza. Questo libro ne racconta tutta la storia, dalla nascita alle successive evoluzioni, corredandola con numerose immagini d’epoca e accurate schede tecniche di ognuna delle versioni.

copertina_cedrino.indd

Titolo: Emanuele Cedrino Autore: Antonio Amadelli ISBN 978-88-96796-25-2 Formato: 21×21 cm Pagine: 152 Testo in italiano Confezione: cartonato Immagini: oltre 120 in b/n Prezzo al pubblico: € 24,90

Questo libro racconta la vita – straordinaria e purtroppo breve – di Emanuele Cedrino, uno dei più grandi piloti Fiat, che si è coperto di gloria sui campi di gara americani, in un’epoca distante da noi più di un secolo. Fu ciclista, meccanico, motociclista, collaudatore, emigrante di lusso, chauffeur, campione, ambasciatore della Fiat e dell’Italia. La sua epopea si svolse tra l’inizio del Novecento e il 1908, quando perì tragicamente sulla pista di Baltimora nel tentativo di stabilire l’ennesimo record mondiale di velocità con la sua Fiat Cyclone. Autore del libro è Antonio Amadelli, illustre storico dell’automobile, già responsabile del Centro Storico Fiat e poi Direttore del Museo Nazionale dell’Automobile di Torino. Il risultato della sua lunga e meticolosa ricerca è uno spaccato incredibilmente vivo e affascinante di come si viveva agli albori dell’automobilismo, a Torino quanto a New York, corredato con eccezionali immagini d’epoca, spesso inedite.

 

UNIT EDITRICE

 

Copertina Fiat 128

image1864

La Fiat 128 Rally  che prese parte al Rally San Martino di Castrozza del  1972, Rio. scala 1:43

Fiat 128 Innovativa su Strada, Vincente nelle Corse

Presentata nel 1969, la Fiat 128 segna una profonda svolta nella storia automobilistica italiana e mondiale. Infatti è la prima Fiat ad adottare il motore trasversale e la trazione anteriore, lo schema che poi verrà universalmente utilizzato da tutte le auto compatte europee a partire dagli anni ’70. Ma la 128 non è stata solo una tranquilla berlina da famiglia, fedele compagna di moltissimi automobilisti, ma anche una formidabile auto da corsa, capace di imporsi su ogni terreno, dalle gare in pista e in salita fino agli impegnativi rally su strade sterrate. L’epopea commerciale e la storia sportiva della 128 in tutte le sue declinazioni, dalla berlina alla Rally, dalla Sport coupé alla 3 Porte, vengono rivissute in questo volume di 296 pagine, arricchito da oltre 1300 foto a colori e in b/n, e impreziosito dalle schede dei piloti più importanti che hanno guidato la 128 in gara. Non vengono trascurati neanche gli altri aspetti legati alla media torinese: la sua diffusione sui circuiti di tutto il mondo, le vetture in gara nelle competizioni storiche negli ultimi tre lustri, le riproduzioni in miniatura di ogni scala ed età. Il volume viene accompagnato da un DVD della durata di 73’, contenente preziose immagini d’epoca in gran parte inedite, che vedono le 128 in gara in pista, in salita e nei rally dal 1970 al 1985.

Autore: Francesco Panarotto Editore: Unit Editrice Anno di pubblicazione: 2014 Testo in: Italiano Tipo di copertina: Rilegato Pagine: 296 Formato: cm. 28×24 Foto COL: 957 Foto B/N: 419 Prezzo al pubblico: € 60,00

GIORGIO NADA

Zagato 1919-2014

70196a

L’Alfa Romeo Giulia TZ, Autoart, scala 1:18

                   ZAGATO MILANO 1919-2014 Autori Vari Formato: 29×29 cm – Pagine: 208 – Foto: i118 n b/n e 268 a colori – Cartonato – Testo: italiano-inglese – Collana: Marche auto ISBN: 978-88-7911-611-4 Prezzo: € 40,00 Nuova edizione, aggiornata al 2014, del volume Zagato Milano 1919-2009 (apparso nel 2009 per i 90 anni del marchio) per celebrare i 95 anni della Casa.

Fra i grandi nomi della Carrozzeria non solo italiana, un posto di assoluto rilievo spetta alla Zagato, un nome legato a doppio filo alla storia sportiva ma anche a quella dello stile, che nel 2009 ha compiuto il novantesimo anniversario dalla fondazione. Era infatti il 1919 quando Ugo Zagato diede vita alla “Carrozzeria U. Zagato & C.”, una realtà che nel giro di pochi anni acquisì grande fama presso numerose case automobilistiche, prima fra tutte l’Alfa Romeo, che affidò proprio allo stilista milanese il compito di allestire le indimenticabili 6C 1750 così come le 8C 2900 apparse negli anni Trenta. La vocazione sportiva non venne meno neppure dopo la guerra quando apparvero in sequenza le varie Fiat 8V, le Alfa Romeo SZ e quasi tutti i coupé sportivi di Casa Lancia. A ripercorrere questa straordinaria storia di tecnica e di stile è un volume agile, suddiviso per decenni, raccontati da brevi testi e soprattutto corredati da bel materiale fotografico d’archivio. Degni di nota, i profili a colori di tutte le vetture allestite dalla celebre carrozzeria, dal biplano S.V.A. 5 utilizzato da Gabriele D’Annunzio su Vienna nel 1918 sino alle ultime concept cars.

coverF1

2775

Red Bull  RB10, Spark, scala 1:43

                   FORMULA 1 2013/2014 ANALISI TECNICA Giorgio Piola Formato: 24,3×27 – Pagine: 128: Foto: oltre 400 disegni tecnici a colori – Brossura con alette – Testo: italiano – Collana: Tecnica auto e moto ISBN: 978-88-7911-598-8 Prezzo: € 29,00

Per il quarto anno consecutivo Sebastian Vettel si è aggiudicato il Campionato del Mondo Piloti. Lo ha fatto con ben 13 vittorie (su 19 gare!) di cui 9 consecutive, dal Gran Premio del Belgio a quello del Brasile. Solo Raikkonen, Alonso, Rosberg e Hamilton hanno saputo, in sporadiche occasioni, prevalere sul “campionissimo” tedesco che, ovvio, ha anche permesso alla Red Bull di riconfermarsi ai vertici fra i Costruttori. Sul piano tecnico, il Mondiale 2013 è vissuto su una certa stabilità anche se non sono mancate novità come l’abolizione dello “scalino” sui musi delle monoposto, l’eliminazione del doppio DRS o l’adozione del semiasse carenato da parte della Ferrari. Tutti aspetti ancora una volta puntualmente spiegati da Giorgio Piola nell’ennesimo volume della serie “Analisi Tecnica”, ormai appuntamento fisso per tutti gli appassionati. Anche in questa edizione sono oltre 400 i disegni a colori che svelano tutti i segreti delle monoposto che hanno disputato il Campionato 2013; non manca una prima anticipazione sui principali cambiamenti del 2014 quando le vetture tornano ad essere equipaggiate da motori Turbo (6 cilindri di 1600 cc) in luogo degli ormai classici V8 aspirati.

COP_FORGHIERI03.indd

BLY40_PoP_14_003_AC_w900

La Ferrari 312 T2  Gran Premio di Monte Carlo 1976, pilota Niki Lauda, Hot Wheels Elite, scala 1:18

LA FERRARI SECONDO FORGHIERI. DAL 1947 A OGGI Mauro Forghieri e Daniele Buzzonetti Formato: 26×29,5 cm – Pagine: 304 – Foto: 246 in b/n e 250 a colori – Cartonato con sovraccoperta – Testo: italiano – Collana: Ferrari ISBN: 978-88-7911-537-7?Prezzo: € 50,00

Molte delle Ferrari, monoposto e Sport, che possono vantare l’alloro iridato, sono uscite dalla sua fantasia e sono state tracciate dalla sua mano. Così è stato per la 158 F1 di Surtees del 1964, così per le imbattibili T dell’era Lauda-Regazzoni, ma altrettanto si potrebbe dire per le varie 250 P, 330 P3 e P4, oltre naturalmente alla 312 “PB”, indiscusse protagoniste tra le Sport fra gli anni Sessanta e i Settanta. E’ finalmente un Forghieri a tutto tondo quello che si racconta in questo volume dove storie note, ma soprattutto inedite, si intrecciano in un appassionante racconto supportato da un ricchissimo apparato iconografico assolutamente inedito, per gran parte proveniente dall’archivio della Casa editrice. Il volume è inoltre arricchito da una serie di disegni tecnici a firma di Giorgio Piola, relativi ad alcune delle Ferrari iridate, commentati e spiegati da Mauro Forghieri.

Maserati Un secolo di storia

100611206_2-001

La Maserati  Tipo 61, vincitrice al Meadowdale SCCA National  Race 1961, pilota R. Penske, Minichamps, scala 1:18

1_107123122

La Maserati Indy  1970, Minichamps, scala 1:18

                   MASERATI UN SECOLO DI STORIA Il libro ufficiale Gianni Cancellieri, Luca Dal Monte, Cesare De Agostini, Lorenzo Ramaciotti Formato: 26.5×29.5 – Pagine: 360 – Foto: 486 in b/n e 262 a colori – Cartonato con sovraccoperta – Testo: italiano – Collana: Marche auto ISBN: 978-88-7911-572-8 Prezzo: € 50,00

                   Era il 1° dicembre del 1914 quando Alfieri Maserati comunicò alla Camera del Commercio e dell’Industria di Bologna l’apertura in Via Dé Pepoli di un’officina dedita alla riparazione di automobili. L’attività divenne subito intensa e, nel volgere di un decennio, assieme ai suoi fratelli, Alfieri iniziò a costruire vetture con un proprio marchio. La prima Maserati, la Tipo 26, con tanto di Tridente impresso sopra al radiatore, vide così la luce nel 1926. Malgrado non siano mancati i momenti difficili, in questo primo secolo di vita, la Casa fondata dai fratelli Maserati è divenuta, assieme alla Ferrari e ad altri pochi marchi, uno degli emblemi del Made in Italy e una realtà che tutto il mondo ci invidia. A ripercorrere questi cento anni sono alcune fra le firme più prestigiose del giornalismo di settore, da Luca Dal Monte, direttore Stampa e Relazioni Esterne Maserati, che traccia un secolo di storia industriale, a Lorenzo Ramaciotti, responsabile Stile del Gruppo Fiat, che offre un proprio punto di vista sulla evoluzione stilistica delle vetture del Tridente. A Cesare De Agostini e Gianni Cancellieri spetta il compito di raccontare le vicende agonistiche della Maserati che, sin dalle origini, ha fatto dell’impegno sportivo un proprio cavallo di battaglia.

 

468 ad