Nuova anteprima della collezione Autobus dal mondo di Hachette

Abbiamo la possibilità di mostrare in anteprima il nuovo autobus Fiat 411/1 Cansa dell’atm di Milano che sarà in edicola col numero 28 della serie “Autobus dal mondo” di Hachette. Si tratta di uno degli autobus urbani più diffusi nella Penisola e molti lo ricorderanno o lo avranno addirittura utilizzato durante i suoi molti anni di carriera. Era un classico 11 metri con motore di 11.548cc da 177 cavalli e aveva una capienza di 89 passeggeri di cui una ventina seduti. Il modello propone la versione usata a Milano che aveva una porta a doppio battente in più che in altre città, come Torino, non era prevista.

We can now show you the next bus that will be available with nr.28 issue of the Hachette “Autobus dal mondo” collection. This Fiat 411/1 with Cansa bodywork was one of the most used buses by many italian transport administrations and many people can even remember of it. It had an 11 liter engine with 177 hp and could transport 89 passengers (20 of which seated). The model shows the type used at Milano, with its extra side door that was absent in other cityes (Torino e.g.).

Sopra il modello di Hachette e sotto una immagine del veicolo da catalogo d’epoca.

Il frontale è reso perfettamente, come si osserva nella cartolina di Torino qui sotto

In precedenza avevamo mostrato in anteprima l’autobus  Fiat 309/1 SDM con carrozzeria Menarini, un interurbano di medie dimensioni (misurava poco più di 9 metri e 20 e disponeva di 40 posti compreso quello di servizio) del 1966, molto diffuso e perciò conosciuto anche da molti collezionisti che con questo modello colmeranno una grossa lacuna nelle proprie collezioni, troppo spesso dominate da modelli di autobus stranieri.

To our readers the italian bus from the Hachette “Autobus dal mondo” collection is here shown. It is the medium sized Fiat 309/1 SDM with Menarini bodywork for intercity service. It was about 9,20 meters long and offered 40 seats including one for service. This 1966 bus was very common in Italy and collectors will be glad to have it in their collections, often dominated by model buses from other countries.

ixo-fiat-309-1-sdm-menarini-1

ixo-fiat-309-1-sdm-menarini-2

Sopra e sotto l’autobus interurbano Fiat 309/1 SDM carrozzato Menarini della Ixo per Hachette

ixo-fiat-309-1-sdm-menarini

Col numero 18 della collezione era arrivata la “corriera” per eccellenza: così venivano chiamati gli autobus interurbani o per le piccole gite basati sul telaio Fiat 626 RNL. Il modellino IXO per la collezione “Autobus dal mondo” di Hachette riproduce in modo eccellente il classico autobus del dopoguerra, con una carriera di servizio lunghissima tanto da arrivare, per certi esemplari, ben oltre il 1970.

The “coach” par excellence had arrived with the 18th statement of the Hachette collection. This was the name intercity buses or for short trips based on the chassis Fiat 626 RNL. The model made by  IXO for the Hachette collection “Autobus dal mondo” plays excellently the classic postwar bus role, with a long service career so as to reach, in some specimens, well beyond 1970.

IXO Fiat 626 RNL

Il “muso” un po’ triste del 626 RNL è perfettamente realizzato. A destra il catalogo d’epoca.

Il modello è assolutamente interpretato alla perfezione, anche se il modellista che ha preparato lo stampo si è basato su un prototipo esistente che, per ragioni di circolazione, ha dei fanali posteriori troppo grandi e moderni. Per essere pignoli manca anche la targa anteriore e la parte superiore della carrozzeria e un po’ opaca, ma la tinta scelta è perfetta e congrua in quanto usata al vero per gli esemplari che non venivano solitamente usati nei trasporti interurbani di linea (che erano in tonalità blu/azzurro).

fiat-626-rnl-06

Le proporzioni del disegno Fiat sono fedelmente catturate nel modello di Hachette

IXO Fiat 626 RNL (2)

IXO Fiat 626 RNL (4)

Posteriormente stonano un poco i fari moderni, ma la prospettiva del modello é esatta.

IXO Fiat 626 RNL (3)

Anche la vista di 3/4 anteriore non lascia dubbi: il modello è molto somigliante all’originale…

Tolte queste quisquilie gli appassionati italiani non possono che gioire di una collezione (“Autobus dal mondo”) che in 18 uscite ci ha già regalato 4 splendidi mezzi del nostro parco autobus, finora ignorati dai più, se si eccettuano i fantastici modelli in resina del compianto Gilardoni, che però avevano il difetto di costare parecchio.

bus Fiat R

Un Fiat 626 RNL della Satti di Torino ad una manifestazione di mezzi pubblici storici.

Il 626 RNL del 1948 entra dritto di filato nelle nostre collezioni per colmare un «buco» storico, trattandosi di un veicolo familiare, diffusissimo in Italia e praticamente visto da tutti almeno una volta nella vita, se non altro come comparsa nei film d’epoca.

IXO Bianchi Esatau V11 (1)

Apprezzabile la livrea bicolore e i dettagli del Lancia Esatau V11 Bianchi di Ixo per Hachette.

Accanto al 626, che appare piccolo, con i suoi 26-27 posti, c’é il maestoso Lancia Esatau V11 con carrozzeria Gran Turismo della carrozzeria Bianchi, che all’inizio degli anni Cinquanta del secolo scorso aveva come stilema le due calandre ovali sovrapposte.

IXO Bianchi Esatau V11 (2)

L’Esatau presentava una interessante modifica del telaio, col motore disposto orizzontalmente che non sporgeva più nella cabina, rendendo più silenzioso e confortevole l’ambiente di viaggio.

Hachette ci offre poi altri due Fiat di interesse storico: il 306, classico interurbano degli anni Sessanta ed erede dell’idea sviluppata con il 626. E’ monocolore azzurro “pullman”, la tinta di quegli anni, meno costosa del trattamento bicolore riservato alle versioni Gran Turismo.

IXO Fiat 306 (5)

Sopra e sotto due viste dell’interurbano Fiat 306/3 Cansa del 1962

IXO Fiat 306 (7)

Ne abbiamo parlato a marzo su questo stesso sito (http://www.piccolegrandiruote.com/gli-autobus-di-hachette/)

1961 Fiat Cansa 306 Autobus 'Bambolina' di Lucchini

L’autobus 306 fotografato durante una recente manifestazione

Infine abbiamo come rappresentante degli anni ’70 il bus 418 AC/M urbano, con carrozzeria Menarini, decorato com’era in uso presso la municipalizzata di Trieste. In confronto al modello 626 sembra quasi un gigante, ma è quasi due metri più corto della media degli autobus urbani di oggigiorno.

IXO Fiat 418 AC-M Menarini (1)

Sopra e sotto alcune viste del Fiat 418 AC/M di Trieste.

IXO Fiat 418 AC-M Menarini (2)

IXO Fiat 418 AC-M Menarini

Il quintetto d’autobus è completato dalla speciale versione dell’autobus 418 AC/M urbano  Menarini, in colorazione moderna arancione, che viene riservato agli abbonati all’opera “Autobus dal mondo”, con il frontale anni ’70 utilizzato in quel di Genova.

13501624_9788474

Sono evidenti in questa immagine la forma diversa del parabrezza e della calandra. (foto da Storicbus)

468 ad