Novita’ autunnali 2011 di Brooklin e di Lansdowne

BROOKLIN

L’inglese Brooklin, continua a soddisfare gli appassionati collezionisti di riproduzioni in scala di autovetture americane del passato, con un’accurata scelta dei soggetti, spesso inediti e una notevole cura per la verniciatura e le rifiniture. Anche questa volta mostra l’abilità dei suoi artigiani scegliendo due belle auto dotate di personalità: la Mercury Monarch Lucerne del 1954 era una variante realizzata per il mercato canadese e si distingueva per una differente griglia del radiatore ed altri dettagli;

Mercury Monarch Lucerne 1954, Brooklin, scala 1:43

la Lincoln Le Baron Convertible Sedan del 1937 era un’auto lussuosa, venduta ad un prezzo elevato e venne prodotta in soli 37 esemplari. Le prossime novità della Brooklin saranno la Hudson Hornet 4-Dr Sedan  del 1954, Oldsmobile Super 88 2-Dr Holiday 1958 e la DeSoto Firedom  V8 2-dr Hardtopo.

Brooklin News Ott 011 020-1

Vista di tre quarti posteriore della Mercury Monarch Lucerne 1954, Brooklin, scala 1:43

Brooklin News Ott 011 025-1

Lincoln Le Baron Convertible Sedan 1937, Brooklin, scala 1:43

Brooklin News Ott 011 024-1

Vista laterale della Loncoln Le Baron Convertible Sedan 1937, Brooklin, scala 1.43

LANSDOWNE

Brooklin News Ott 011 009-1

La Bristol 406 1960, Lansdowne, scala 1:43

Brooklin News Ott 011 011-1

Vista di tre quarti anteriore della Bristol 406 1960, Lansdowne, scala 1:43

 Le nuove riproduzioni in scala della Lansdowne sono piuttosto interessanti in quanto i soggetti sono stati scelti non a caso. La Bristol 406, dalle imponenti dimensioni, é stata l’ultima autovettura prodotta dalla Bristol  con l’utilizzo del classico motore a 6 cilindri. L’Aston Martin Db 2-4 Mk II del 1957 era caratterizzata dal potente propulsore Lagonda con una cilindrata di circa 3 litri che permetteva delle notevoli prestazioni. L’ Hillman Minx Series I estate del 1957 é stata prodotta in  pochissimi esemplari in quanto, dopo soli due mesi dall’introduzione nella gamma, apparve la seconda serie della Minx. Le future novità della Lansdowne saranno la Riley Adelphi 1936, Ford Zephyr MK II Saloon 1956, Bentley Fixed Head Coupé Barker 1936, Sunbeam Tiger 1966 e Bentley Sport Car Saloon Park Ward 1937.

Brooklin News Ott 011 013-1

Vista di tre quarti posteriore della Bristol 406 1960, Lansdowne, scala 1:43

Brooklin News Ott 011 016-1

Aston Martin Db 2-4 Mk II 1957, Landowne, scala 1.43

Brooklin News Ott 011 017-1

Vista pèosteriore della Aston Martin Db 2-4 Mk II 1957, Lansdowne, scala 1.43

Brooklin News Ott 011 005-1

 Hillman Minx Series I Estate 1957, Lansdowne, scala 1:43

Brooklin News Ott 011 002-2

Vista anteriore della Hillman Minx Estate Series I 1957, Lansdowne, scala 1:43

Brooklin News Ott 011 014-1

Vista posteriore della Hillman Minx Estate Series I 1957, Lansdowne, scala 1:43

UNO Sguardo al passato…

Brooklin News Ott 011 026-1

L’Hillmann Minx berlina della Dinky Toys England e la Minx Estate della Lansdowne

Ora vogliamo giocare un poco con voi e per fare ciò abbiamo accostato tre nuove riproduzioni in scala della Lansdowne a dei modelli obsoleti. Il risultato é senz’altro interessante in quanto permette di abbinare delle miniaturizzazioni industriali del passato a quelle artigianali di oggi. In particolare possiamo dire che abbiamo dovuto aspettare sino ad oggi per potere affiancare al classico modello della Hillmann Minx berlina prima serie, prodotto dalla Dinky Toys, la variante Estate. La miniatura della Dinky Toys é priva della riproduzione degli interni, ma non manca la vetratura e pur nella sua semplicità riproduce correttamente le linee dell’auto vera. Piacevole é anche il confronto tra i  modelli prodotti dalla Lansdowne e quelli tanto amati e ricercati dai collezionisti di tutto il mondo, realizzati parecchi anni or sono dalla britannica Spot-On.  Sono riproduzioni più recenti di quella della Dinky Toys come dimostra la riproduzione degli interni, anche se piuttosto semplificata. In particolare l’Aston Martin miniaturizzata dala Spot-on é una terza serie come si può notare dalla differente mascherina anteriore ed altri particolari.

Brooklin News Ott 011 027-1

Le Aston Martin DB 2-4 Mk III di Spot-On e la DB 2-4 Mk II di Lansdowne

Brooklin News Ott 011 029-1

Le Bristol 406 di Spot-On e di Lansdowne

468 ad