“MERCURY la collezione” di Hachette

Nelle edicole é iniziata la raccolta “MERCURY la collezione”realizzata e distribuita dalla casa editrice  Hachette. La collezione sará disponibile anche per abbonamento. Il marchio Mercury é senz’altro uno dei piú conosciuti ed apprezzati dai collezionisti italiani ed anche da quelli stranieri. L’ inizio della  produzione dei modelli in scala risale al primo dopoguerra e si concluse nel 1978. La serie in scala 1:48, che venne commercializzata a partire dalla metá degli anni ’50, é stata, a livello nazionale, una delle piú diffuse e di maggior successo. I modelli in scala distribuiti da Hachette sono delle perfette repliche di quelli delll’epoca e si distinguono per un ben migliore qualitá di stampaggio e di verniciatura. La “MERCURY la collezione” non si limiterá a proporre delle copie degli originali, ma replicherá anche le varianti piú rare, sia di colore che di allestimento. Le uscite previste saranno 50 e la cadenza bisettimanale. Ogni uscita comprende un fascicolo particolarmente dettagliato che tratta i seguenti argomenti: particolarità del modello in scala, caratteristiche ed evoluzione del soggetto automobilistico miniaturizzato, storia del modellismo e delle aziende del settore. Per maggiori ragguagli : https://www.hachette-fascicoli.it/mercury.

La Giulietta Sprint Veloce, Mercury collezione di Hachette, scala 1:48

The collection “MERCURY the collection” started and is distributed at newsstands from the publishing house Hachette. The collection will also be available by subscription. The Mercury brand is undoubtedly one of the best known and appreciated by Italian collectors and also by foreign ones. The beginning of the production of the scale models dates back to the first post-war period and ended in 1978. The series in 1:48 scale, which was marketed starting from the mid-1950s, has been, at national level, one of the most widespread and most successful. The scale models distributed by Hachette are perfect replicas of those of the time and stand out for a much better quality of molding and painting. The “MERCURY the collection” will not only propose copies of the originals, but will also replicate the rarest variants, both in color and liverys. The expected issues will be 50 and the biweekly cadence. Each issue includes a particularly detailed dossier that deals with the following topics: particularity of the scale model, characteristics and evolution of the miniaturized automotive subject, history of modeling and companies in the sector: For more informations : https://www.hachette-fascicoli.it/mercury.

Anche la piccola scatola che conteneva il modellino é riprodotta perfettamente

 

La riproduzione é semplice come quella dell’epoca, senza riproduzione degli interni, l’unica parte in plastica é rappresentata dalla vetratura.

 

Il fondino comprende nella fusione anche i paraurti, gli assi con le ruote sono tenuti fermi da delle graffette di lamierino, i pneumatici di gomma sono calzati sui cerchioni di metallo cromato. 

Difficile distinguere la Giulietta Sprint azzurra della Mercury di produzione attuale da quella rossa di allora.

La seconda uscita sará la Fiat 600 Multipla caratterizzata dalla riproduzione in plastica dei sedili.

La terza uscita sará la Fiat 1100/103 E con la tipica colorazione dei Taxi della cittá di Berna

La quarta uscita sará la Lancia D24, riproduzione in scala di un’auto dal passato glorioso.

La quinta uscita sará la Giulietta berlina nella rarissima variante bicolore

La sesta uscita sará la ricercatissima Volkswagen Maggiolino nella livrea delle Poste Svizzere. L’uscita n.7 sará la Lancia Appia prima serie e la n. 8 la Mercedes Formula 1 carenata.

 

468 ad