Laudoracing FIAT 850 Special in scala 1/18

Mancano pochi mesi al cinquantesimo anniversario della Fiat 850 Speciale e Laudoracing lo ha già festeggiato ponendo in commercio con un certo anticipo il suo modello in scala 1:18, che si presenta con tutte le carte in regola con un rapporto qualità/prezzo piuttosto favorevole.

There are only a few months to the fiftieth anniversary of the Fiat 850 Special and Laudoracing has already celebrated it by commercially selling its model in scale 1:18, which comes with all the cards in place with a rather favorable quality / price ratio.

Sopra: confrontando il modello con l’auto vera se ne apprezzano le proporzioni.

Anche lateralmente l’aspetto è buono (ma nella foto ufficiale Fiat l’auto venne caricata per apparire più slanciata di quello che era in realtà)…

Il cruscotto della Fiat 850 Special

Nella vista laterale dal basso sembra di vedere l’auto vera

Anche la buona realizzazione del telaietto del deflettore contribuisce al realismo del modello

Le modanature sono ben fatte e bene applicate

La Fiat 850 era stata presentata nel 1964 in un momento in cui la «600» cominciava ad accusare il peso degli anni. Mantenendo il pianale e l’impostazione meccanica della 600 la 850 porta quel vento fresco di novità, tanto che in pochi mesi se ne produssero 100.000 (la centomillesima vettura arrivò direttamente da Mirafiori al Salone di Torino quando era già iniziato da qualche giorno).

A dire il vero era una mezza novità quasi nel senso letterale della parola: su un nuovo corpo vettura fino alla cintura sembrava innestarsi il padiglione arrotondato della vecchia 600, ma l’effetto fu considerato buono ed ebbe successo nonostante che dal punto di vista estetico si potesse osare qualcosa di più moderno.

Un goccio di nero opaco dona alla finta mascherina la giusta profondità.

La meccanica aveva un motore a 4 cilindri di 843cc disponibile con due rapporti di compressione che generavano due potenze diverse: con l’8:1 la 850 normale dava 34 cavalli (5 in più della «600» che in realtà era una 750), con il rapporto 8,8:1 arrivava a 37 e la denominazione del modello era 850 super. Questo per dar modo alla 850 normale di digerire la più economica benzina “normale” italiana a basso numero di ottani, mentre la variante super voleva la benzina “super”. Indovinate quale scelse la maggioranza degli Italiani !

La buona linea generale del modello è evidente se confrontata con l’auto vera.

Nel febbraio 1968 fu presentata la 850 Special, con qualche ritocco estetico (mascherina più ampia, cerchioni forati da 13 pollici di diametro, filetti cromati e volante della coupé, da cui ricavava pure il motore da 47 cv e i freni a disco anteriori), il tutto con un sovrapprezzo di appena 25.000 lire rispetto alla 850 normale.

Laudoracing ha dunque  scelto la versione “pepata” della 850 e ce la propone in vari colori scelti fra quelli che la Fiat offriva all’epoca.

In February 1968, the 850 Special was presented, with some aesthetic retouching (larger mask, 13 inch diameter rims, chromed threads and the steering wheel of 850 coupé, from which the 47 hp engine and front disc brakes were also obtained), All with an extra charge of just 25,000 lire compared to the normal 850. Laudoracing therefore chose the “pepata” version of the 850 and offers it in various colors chosen from those Fiat offered at the time

La nostra 850 Special é rossa con gli interni marroncini, un buon accoppiamento che ci permette di rilevare la bontà della loro realizzazione.

Il modello si presenta ottimamente anche per quel che riguarda le finiture esterne, con dettagli curati come le guarnizioni in gomma e alluminio dei finestrini, e le moulure cromate.

Il modello presenta anche una discreta riproduzione del pianale, con marmitta separata applicata, cosa di solito trascurata da tanti altri fabbricanti.

Sotto il modello si distinguono particolari dello sterzo, del pianale e della meccanica posteriore.

Difetti? A nostro parere la cornice della targa posteriore poteva essere argentata o cromata per andare d’accordo con quella della targa anteriore, ma è solo un piccolo dettaglio che non rovina l’impressione generale sul modello, che per gli appassionati delle utilitarie Fiat è un «must».

La Laudoracing ha prodotto la 850 special in quattro differenti colorazioni ed ha anche realizzato la variante Seat 850 Especial, anch’essa prodotta in quattro differenti colori.

Pure se in linea con molte cornici di plastica dell’epoca, la cornice nera della targa sarebbe stata preferibile argentata.

 

468 ad