La Cadillac 62 coupe’ del 1960 interpretata con classe dalla Brooklin

Quando la Brooklin ci propone una novità sappiamo già che é stata una scelta accurata da parte del noto produttore britannico. La Brooklin é da sempre specializzata nella riproduzione di auto americane del passato in scala 1:43 ed il soggetto in genere viene scelto tra quelli inediti e più rappresentativi. Inoltre, come materiale viene usato solo il metallo compresi i particolari di minori dimensioni. Solo per i vetri e gli pneumatici vengono utilizzati altri materiali. Ed é sempre una bella soddisfazione per l’appassionato esaminare la cura delle fusioni, della verniciatura e la  cura nello scegliere le giuste tonalità per gli interni.

When the Brooklin offers us a new model in scale we already know that has been a careful choice by the famous British manufacturer. The Brooklyn has always specialized in the reproduction of American cars of the past 1:43 and the subject is usually chosen from those never reproduced  and more representative. Furthermore, as the metal material is used only including the details smaller. Only for glasses and tyres other materials are used. And it is always a great satisfaction for the enthusiast examine the treatment of casting, painting and care in choosing the right tone for the interior.

IMG_3417

La vista di tre quarti della parte anteriore della Caillac 62 coupé 1960 della Brooklin

IMG_3404

La vista laterale evidenzia un profilo filante

caddy 3

Un’ immagine ufficiale della 62 coupé 1960

La Caillac 62 del 1960 era un ‘auto lussuosa ed imponente, fornita come le auto americane dell’epoca di un vero telaio e spinta da un possente motore a 8 clindri a V. La dotazione di accessori era ricca e comprendeva servosterzo, servofreno, cambio automatico, bracciolo per il sedile posteriore, due accendisigari per i posti anteriori, numerose luci di cortesia compreso quelle per illuminare il cassetto portaoggetti ed il vano bagagli, le luci posizionate sui braccioli delle porte per segnalarne l’apertura. A richiesta, con supplemento di prezzo, si poteva avere l’aria condizionata, i fanali antinebbia, la cornice per la targa, il cruise control, gli pneumatici con la fascia bianca, la radio ed il motore Q più potente

IMG_3405

Un’altra bella vista laterale

IMG_3418

La vista di tre quarti posteriore evidenzia le pinne sottili e slanciate

caddy 5

Il bagagliaio della Cadillac 62 era decisamente capiente. A richiesta era disponibile la guaina per la ruota di scorta

IMG_3415

Anche la riproduzione dell’ interno é stata oggetto di molta cura

Senza nome

Il cruscotto ricco di comandi e strumenti

caddy 9

I sedili posteriori e l’arredamento raffinato erano un invito a viaggiare

IMG_3412

La linea era decisamente personale

caddy 7

Un bel disegno tratto da un documento ufficiale della GM

IMG_3413

La vista posteriore con le abbondanti cromature e la targa in giusta scala

caddy 4

Una pagina che descrive l’allestimento interno della Cadillac 62 coupé

IMG_3402

La Brooklin ha interpretato molto bene lo stile di questa indimenticabile autovettura

caddy 12

Le dimensioni di questa serie di autovetture erano decisamente importanti

IMG_3420

La riproduzione del pianale con i dettagli della meccanica ricavati nello stampo

caddy 6

Gli organi meccanici

IMG_3399

Qualcuno potrà non apprezzare il peso rilevante del modello in scala, ma anche questo fa parte del fascino di questa collezione. Anche il prezzo non sarà basso, ma se pensiamo a quanto lavoro altamente specializzato ci sia dietro la realizzazione di questa auto in miniatura, non possiamo considerare equi i costi di numerose riproduzioni in scala che utilizzano la più leggera resina.

468 ad