La Bristol 411 Series III 1973 di Lansdowne

Vista di tre quarti anteriore della Bristil 411 Series III della Lansdowne 1973, in scala 1:43 in metallo

La Bristol 411 Series III di Lansdowne

Il marchio Lansdowne appartiene alla ben nota azienda artigianale inglese Brooklin e si dedica da tempo alla riproduzione in scala 1:43 di autoveicoli del passato esclusivamente britannici. Il materiale usato è il metallo bianco e le parti applicate come le maniglie, i fregi, le targhe e altro  sono ricavate per fusione.

Brooklin Models 045

Vista di tre quarti posteriore del modello prodotta dalla Lansdowne della Bristol 411 Series III

Non viene utilizzata la resina ma solo metallo anche persino per  il dettagliato cruscotto. La Bristol 411 series III è un’auto sportiva del 1973 prodotta in pochi esemplari. Sotto il cofano si trova un grosso motore Chrysler a 8 cilindri a V con una cilindrata di oltre 6 litri  che garantisce buone prestazioni in souplesse. La riproduzione in scala è molto accurata e piace ai collezionisti che mettono volentieri in vetrina un modello frutto di un lavoro artigianale di alta qualità. La verniciatura è impeccabile, gli interni e il cruscotto presentano le tinte originali, gli pneumatici sono morbidi e le ruote girano.

Brooklin Models 036-1

Vista anteriore della Bristol 411 Series III che evidenzia l’accurata finitura e il realismo

 I paraurti e le modanature laterali sono in metallo cromato e persino l’antenna della radio è ricavata in fusione e inserita sul parafango posteriore nelle sua apposita sede. Il notevole peso della  Bristol in miniatura sorprenderà i neofiti, ma non gli appassionati esperti che ricordano quanto fosse comune l’utilizzo del metallo nei primi modelli artigianali. Una caratteristica delle riproduzioni Lansdowne come quelle della Brooklin è l’utilizzo di fari e luci varie ricavate in fusione e non realizzati in plastica. I fari anteriori in metallo cromato sono meno realistici di quelli in plastica trasparente, ma sono come una firma della casa.

Brooklin Models 043

Vista del pianale in metallo con il dettaglio delle sospensioni e degli altri organi meccanici

Il pianale verniciato in nero opaco mostra la riproduzione in rilievo degli organi meccanici. La tinta scelta per la carrozzeria è un elegante rosso scuro, in inglese maroon, mentre gli interni sono in un colore che ricorda la pelle grigia ed il cruscotto è verniciato in color legno. La tadizione viene rispettata anche per la confezione che consiste in una scatola di cartone dai colori sobrii e chiari.

Brooklin Models 037

L’inquadratura posteriore mette in evidenza le numerose parti in metallo cromato

 All’interno della confezione si trova un’altra scatola di cartone meno rigida che si apre dall’alto e che contiene il modello e una protettiva gommapiuma. Anche nella confezione niente plastica a parte il sacchetto trasparente che avvolge come in un abbraccio l’auto in miniatura. In poche parole si tratta di un modello artigianale molto ben realizzato e piuttosto solido che soddisfa i collezionisti più esigenti. Da non scordare che, dato il tipo di lavorazion, e si tratta di una riproduzione realmente in serie limitata.

Brooklin Models 039

Si tratta di uno dei pochissimi modelli in scala attualmente realizzati utilizzando il metallo bianco

468 ad