Il Traumwerk di Hans-Peter Porsche

Hans-Peter Porsche, classe 1940, è il terzo figlio di Ferry Porsche e nipote di Ferdinand Porsche, il noto progettista del Maggiolino e non solo. Laureato in ingegneria a Salisburgo, azionista dell’azienda che porta il suo nome, come altri membri della famiglia ha ricoperto incarichi importanti in Porsche, come ad esempio a capo della produzione, delle forniture e dei controlli ispettivi negli anni 1965-71 per finire in carriera come membro del Comitato di Sorveglianza.

Hans-Peter Porsche poco dopo la fine della Guerra accanto a una KdF-Wagen

La prima auto di Hans-Peter: una Autoguizzo della Mercury!!!

E’ però il suo hobby ad attrarre la nostra attenzione: la passione per i giocattoli d’epoca, in particolare quelli fabbricati dalla Märklin, ma non solo quelli. Rispetto al collezionista medio il vantaggio di Hans-Peter é quello di avere i capitali necessari per mettere in pratica il suo sogno (Traum in tedesco).

Nell’atrio d’ingresso una delle Porsche 356 fabbricate a Gmünd in Austria

Un modello in scala 1:3 della Porsche 550 1500 RS con motore 125cc

Una delle sale espositive, in questo caso dedicata ai pupazzi meccanici

Il Traumwerk è l’esposizione dei giocattoli di Hans-Peter Porsche, creata allo scopo di radunare pezzi di eccezionale qualità e rarità, come solo un ricco nobiluomo poteva collezionare.

La passione per i trenini gioca nel Traumwerk il ruolo trainante, con un enorme plastico dove decine di treni si muovono in contemporanea da più stazioni, e dove luci e suoni si alternano a fare da sfondo a uno spettacolo magico che incanta anche gli adulti.

In un angolo del plastico ferroviario gente festante in scala 1:87 accoglie l’arrivo di una Porsche 356 d’epoca

Un altro dettaglio del plastico: un micro-museo con le Austro-Daimler esposte

 

Un treno in scala ‘0’ con i carrozzoni del circo e l’omnibus “Grand Hotel”, entrambi della Märklin

Un raro treno blindato della Iª Guerra Mondiale, produzione Märklin in scala ‘0’.

Per il collezionista il sogno si apre non appena si raggiungono le prime vetrine. Treni in latta di ogni foggia e dimensione si alternano a veicoli di ogni genere: dalle carrozze a cavalli alle prime auto e poi avanti, fino a composizioni di grande gusto e interessanti da ogni punto di vista.

Vagoni Märklin con una o 2 vetture di latta in scala 1:43 circa (‘0’)

Magnifico autocarro Märklin lungo circa 50cm, epoca 1909-1912

Spettacolare garage con auto inizio Novecento della Märklin

Omnibus parigino a cavalli, lungo oltre 60cm, prodotto dalla Märklin

Questo phaeton Märklin con figure di regnanti e militari pare sia un pezzo unico

Non possiamo che raccomandare una visita ad Anger, in Baviera, a pochi chilometri dal confine con l’Austria, mostrandovi alcune delle meraviglie che potrete incontrare.

La Georg Fischer, nota per i suoi penny-toys di latta, cominciò con vetturette del primo Novecento

Ancora di Georg Fischer questa torpedo lunga circa 12 centimetri

Limousine guida interna della Huki, penny toy lungo circa 11 cm

Trattore a molla Märklin con carrozzone del circo: ispirò un analogo modello Mercury

Tre Alfa Romeo P2 della CIJ fanno a gara con la Bugatti Paya e la Sport della TCO

Stazione di servizio Standard completa di accessori e pupazzo del gestore

Cisterna “Dapolin” epoca anni Trenta, lunga circa 25 cm

La rara Mercedes Autobahn Kurier della Tippco (TCO)

Gli Junkers 52 e 290 (in secondo piano), di grandi dimensioni

La stazione portuale di Friedrichshafen riprodotta con giocattoli d’epoca

Buffa versione del VW Bulli della Göso, decorata con Clown e scimmiette

Costosissimo giocattolo del 1909: l’incrociatore Garibaldi della Märklin

Vera stazione di servizio anni Cinquanta con Porsche 356B cabriolet

Chi volesse può iniziare a sognare collegandosi anche con il sito https://www.traumwerk.de/

468 ad

Leave a Comment