Il RADUNO di VOLKSWAGEN a HESSICH OLDENDORF

I tedeschi, si sa, sono molto seri anche quando si divertono e quanto a organizzazione di solito è difficile batterli, ma un raduno di vecchie Volkswagen come questo supera con difficoltà il minimo livello di fantasia di noi italiani. Lo scorso 23-25 giugno si è tenuta la settima edizione del raduno di Volkswagen raffreddate ad aria di Hessich Oldendorf.

The seventh edition of Hessich Oldendorf’s air-cooled Volkswagen rally was held last 23-25 June.

 

Lo striscione di benvenuto

Innanzi tutto è dedicato – con poche eccezioni – alle Volkswagen costruite fino al 1957 e si tiene ogni quattro anni, alternandosi ogni due con l’altro mitico raduno quadriennale di Bad Camberg (l’ultimo tenutosi nel 2015). Solo che Bad Camberg richiama 350-400 vetture, mentre Hessich Oldendorf arriva attorno al migliaio !!!

First, everything is dedicated – with few exceptions – to the Volkswagen built up to 1957 and held every four years, alternating with each other with the other mythical four-year meeting in Bad Camberg (the last held in 2015). Only Bad Camberg recalls 350-400 cars, while Hessich Oldendorf is about a thousand!

Uno dei Maggiolini circolanti più anziani: l’anno di costruzione è il 1943.

Bell’esemplare di Karmann-Ghia cabriolet del 1958

Uno scorcio di una via piena di “2 vetrini”

Tutto il paese è stato coinvolto, perché tutto il centro é diventato parco espositivo per le auto dei partecipanti. Ovalini e Due Vetrini come se piovesse e le prime sorprese: il paese è pieno di vie e viuzze in cui sono state sistemate le macchine, con un tentativo di concentrare i modelli secondo logica. Abbiamo trovato la via delle Karmann-Ghia Typ 1, quella dei furgoni, quella delle Kübelwagen militari e poi due sorprese fuori logica del raduno: la prima, fra i mezzi commerciali, era una 1600 Variant Kourier, rara versione furgonata della Typ 3, mentre l’altra era la via delle Karmann-Ghia Typ 3, quelle con motore 1500/1600 prodotte fra il 1961 e il 1969… Non ne se ne sono mai viste tante così tutte insieme. Forse una quarantina (a occhio)…

We found the strret of Karmann-Ghia Typ 1, the one of the vans, that of the military Kübelwagen and then two unexpected logical surprises: the first, among the commercial vehicles, was a 1600 Variant Kourier, a rare version of the Typ 3, while The other was the Karmann-Ghia Typ 3, those with a 1500/1600 engine produced between 1961 and 1969 … They never saw so many of them together. Maybe a forty (at eye) …

Una rara versione furgonata della VW 1500 Type 3

Alcuni VW “Bulli”

Un Maggiolino standard 1958 della polizia tedesca

Alcune delle numerose Karmann-Ghia Type 3 1500/1600 presenti al raduno

Un VW Kübelwagen equipaggiato con ruote speciali per correre sui binari

Un Maggiolino torpedo 4 porte della Polizia, carrozzato Papler nel 1949-50

C’è stato poi un mercatino dei pezzi di ricambio. Sembrava piccolo a prima vista, ma poi, girato l’angolo, c’erano venditori dappertutto! Pezzi nuovi, pezzi riciclati, modellini, cataloghi, perfino un prezioso venditore di chiavi con l’apparecchio per fare i duplicati sul momento.

Magnifico Bulli con paraurti USA con pubblicità d’epoca

Il carrozziere olandese Kemperkink produsse molti Bulli allungati, venduti direttamente dalla VW

Tipico bicolore della Karmann-Ghia coupé del 1956-57

Tollerata la presenza di questa moderna “SP2” prodotta dalla VW do Brasil nel 1974

Arrivando nella piazza centrale del paese, di fronte al Municipio, la Volkswagen esponeva 4 auto ufficiali provenienti dall’Autostadt: le ricostruzioni della V3 e della VW30 e due Maggiolini, uno del 1943 e uno del 1945 costruito sotto l’occupazione militare inglese. Più in là addirittura un “2 vetrini” sezionato per lungo, per mostrare interni e meccanica. 

Sopra e sotto un curioso Maggiolino furgonato, forse carrozzato in Danimarca

La replica del prototipo V3 del 1936, oggi all’Autostadt di Wolfsburg

Un “2 vetrini” sezionato, svelava tutte le parti meccaniche

Nella piazza erano inoltre radunate le carrozzerie speciali: Hebmüller, Beutler, Dannenhauer & Stauss, Enzmann e altre ancora e perfino alcune Porsche 356, fra le quali una delle 50 prodotte a Gmünd in Austria. Perfino la chiesa sconsacrata sulla Marktplatz (piazza del mercato) è stata per un momento dedicata alla Volkswagen: al suo interno abbiamo trovato un telaio di Kübelwagen militare e uno della Kommandeurwagen, il Maggiolino con trazione 4×4 costruito in circa 500 esemplari durante la guerra!

Il cabriolet su telaio VW realizzato da Dannenhauer & Stauss

Sopra e sotto: alcuni cabriolet della Rometsch, soprannominati “Banana” per la forma

Curiosa ambientazione per un  telaio di Kübelwagen

Sopra e sotto il cabriolet Rometsch modello 1957, molto più raro del “banana” visto più sopra

Al raduno erano presenti molti cabriolet Hebmüller, oggi molto quotati

Un cruscotto di Hebmüller con volante a doppio anello, accessorio d’epoca

Insomma un raduno veramente speciale per gli appassionati di Volkswagen raffreddate ad aria. Forse un po’ distante dall’Italia, essendo Hessich Oldendorf nel nord della Germania, non lontana da Hannover, ma un appuntamento del genere avviene ogni quattro anni, perciò c’é tempo per organizzarsi… 

Veramente rara a vedersi la targhetta di una KdF-Wagen (com’era chiamato il Maggiolino nel 1939)

Non potevano mancare gli oggi quotatissimi camper

Molti erano arredati con accessori e materiale d’epoca

Splendida Karmann-Ghia 1956 con raro colore metallizzato d’epoca

468 ad