I nuovi modelli prodotti in scala 1:43 dalla Lansdowne

L’azienda britannica Brooklin non ha certo necessità di presentazioni, in quanto é una delle più vecchie in attivitá ed una delle poche ad utilizzare il metallo bianco per le riproduzioni in scala 1:43. Il marchio Lansdowne viene utilizzato dalla Brooklin per una bella serie di riproduzioni di autovetture britanniche del passato. Il nome Lansdowne deriva da un sobborgo della bella città di Bath dove risiede l’azienda, ma con una piccola aggiunta, la e finale. In  questa pagina esaminiamo due delle ultime realizzazioni della Lansdown ed in particolare la Ford Zodiac MKL4 del 1966 e la Humber Hawk Saloon MKI del 1957

The Brooklyn has certainly needs no introduction as it is one of the oldest in the business and one of the few to use the white metal for reproductions in 1:43 scale. The Brooklin used Lansdowne label  for a nice set of reproductions of British cars of the past. The name derives from Lansdowne a suburb of the beautiful city of Bath where risiese the company, but with a little e added, and the final. On this page we look at two latest products of Lansdown and in particular the Ford Zodiac MKL4 1966 and the Humber Hawk Saloon MKI 1957

Brooklin-ott-015-013

La Ford Zodiac MK4 di Lansdowne fotografata accanto alla riproduzione della stessa auto da parte della Dinky Toys. Il modello prodotto dalla Dinky é dotato di 4 porte apribili complete di montante, di cofano motore apribile, di una sommaria riproduzione del vano motore e dei relativi organi meccanici, del coperchio del bagagliaio apribile, di sospensioni, di riproduzione degli interni. 

  Brooklin-ott-015-001 Vista di tre quarti anteriore della Ford Zodiac MK4 1966 verniciata nell’elegante colore Amber Gold Metallic. Anche gli interni sono fedelmente riprodotti, tinta dei rivestimenti compresa. 

Brooklin-ott-015-002

Anche la vista di tre quarti posteriore evidenzia la precisione della riproduzione in scala. Da notare che tutti i modell in scala prodotti dalla Lansdowne hanno le ruote che girano, particolare apprezzato dai collezionisti.

Brooklin-ott-015-021

L’accostamento tra la riproduzione della Dinky Toys England ed il modello di Lansdowne permette di apprezzare quanto il passare del tempo ha influito sulla capacità di realizzare dei modelli in scala sempre più realistici.

ford_zodiac_executive_saloon_1-001

Note storiche

La Ford Zodiac MK 4 venne presentata nel 1966 e rappresentava un grande cambiamento rispetto alla serie precedente sia esteticamente che tecnicamente. Il motore era nuovo ed era un 6 cilindri con schema a V mentre il precedente propulsore era un 6 cilindri in linea, Le sospensioni posteriori erano indipendenti e la carrozzeria era piuttosto personale con il lungo cofano motore. Lo spazio interno era notevole e non mancavano certo gli accessori. Le prestazioni rilevate all’epoca parlavano di una velocità massima di 168 km/h ed un’accelerazione 0-100 di poco più di 11 secondi

$_57 (3)

 Brooklin-ott-015-028

La Humber Hawk é venduta nel tipico colore Burgundy ed anche la tinta degli interni é bene accordata. La fedeltà dell’esecuzione é dovuta anche all’attento studio dell’auto vera in ogni dettaglio 

Brooklin-ott-015-033

La Humber Hawk fotografata accanto alla riproduzione della stessa auto prodotta a suo tempo dal collezionatissimo marchio Dinky Toys. Il modello della Dinky era dotato di sospensioni e di vetratura; era disponibile anche nell’accostamento di colori verde-nero. Manca la riproduzione degli interni anche se all’epoca sarebbe stata piuttosto sommaria

Brooklin-ott-015-026

La riproduzione della Humber Hawk  MKI é piuttosto azzeccata e tutti i dettagli interni ed esterni sono finemente riprodotti. Da mettere in rilievo l’inutilizzo della plastica, della resina e delle fotoincisioni 

$_57 (11)-001

Note storiche

La Humber Hawk MKI, presentata nel 1957, era un’auto di un certo pregio e di grandi dimensioni in quanto la lunghezza era di circa 4,70 metri e la larghezza di 1,80 m. Il propulsore era un 4 cilindri in linea con una cilindrata di circa 2300 cc con distribuzione classica ad aste e bilanceri. Una prova su strada dell’epoca aveva rilevato una velocità massima di 135 km/h ed una accelerazione da 0-100 in circa 20 secondi, valori non molto lontani da quelli delle contemporanee Fiat 1400 B e 1900 B. La Hawk aveva un cambio a quattro rapporti completamene sincronizzati ed a richiesta si poteva avere l’orverdrive oppure il cambio automatico. Era disponibile anche la variante Station Wagon 

$_57 (13)-001

 

468 ad