Gli autobus di Hachette

Dopo i canonici fascicoli di prova, nei quali era apparso il classico autobus interurbano italiano di colore blu, un Fiat 306 che è andato letteralmente a ruba, c’é stata una pausa di riflessione durante la quale sembrava che la serie di fascicoli con gli autobus del mondo non sarebbe stata ripresa. Per nostra fortuna non è andata così e Hachette ha ritenuto di far partire questa collana di fascicoli con splendidi autobus in scala 1:43. Il primo della serie, come nella prova, è stato il Fiat 306 interurbano.

IXO Fiat 306 (2)

IXO Fiat 306 (fronte-retro) Fiat 306-3

La foto sopra mostra piccole differenze fra il modello Hachette e un 306 Cansa vero, ma queste erano logicamente applicate nel corso della lunga carriera di questo autobus: si apprezzi il grado complessivo di fedeltà mostrato dal modello.

La classica corriera (come si diceva una volta) o pullman, molto diffuso e in servizio per molti anni, e perciò facilmente riconoscibile da tutti. Una buona scelta che i collezionisti apprezzano molto.

IXO Fiat 306

La vista laterale e quelle di tre quarti mostrano l’accuratezza con cui sono state riprodotte le rotondità del Fiat 306/3

IXO Fiat 306 (5)

Il Fiat 306 nacque con un telaio specifico per autobus nel 1956, e rimase in produzione, in varie serie, fino al 1982, un vero record. La sua taglia di 11 metri era tipica della sua epoca, mentre il motore a 6 cilindri era disposto a 90° in modo da occupare poco spazio in altezza. All’inizio erogava 140cv, poi, con varie modifiche, arrivò a 173. Il modello proposto da Hachette è un 306/3 con carrozzeria Cansa del 1962. Questa azienda, nata per le costruzioni aeronautiche, era passata alla Fiat nel 1946, e perciò produceva tutte le carrozzerie “ufficiali” degli autobus Fiat. 

IXO Fiat 306 dettaglio interni

Anche i dettagli poco visibili, come cruscotto e interni, sono veramente ben curati.

Il modello di Hachette ha la carrozzeria di plastica e il telaio di zamac, il che gli conferisce un peso accettabile. Le rotondità dell’autobus Fiat sono rese alla perfezione e se si ambientasse il modello con uno sfondo reale probabilmente si finirebbe per pensare che sia vero. 

IXO Fiat 306 (7)La nostra corriera per Salerno sembra sul punto di partire.

Quale seconda uscita viene proposto un gigante degli anni Trenta: il Mercedes-Benz O10000 del 1935, un 6×4 con un motore da 12,5 litri che sviluppava la bellezza di 150 cavalli, con il caratteristico motore a sbalzo oltre le ruote anteriori. Si tratta di un ‘bestione’ di 13 metri di lunghezza che male si adattava a muoversi in città, ma che, con i suoi 75 Km/h di velocità, buona per i suoi tempi, era molto adatto a collegamenti interurbani veloci.

IXO Mercedes O10000 (1)

Il modello ci riporta al sapore dei viaggi di un tempo, coi bagagli caricati sul tetto

Mercedes O10000

Una versione del vero O10000 in uso presso le Reichspost

Uno dei maggior committenti furono le poste tedesche, sia prima (Reichspost) che dopo la guerra, quando le Bundespost rilevarono molti di questi bus ancora efficienti, accantonati a causa del loro elevato consumo (40 litri per 100 km) e li utilizzò fino alla metà degli anni Cinquanta, come dimostra l’esemplare conservato al Museo Daimler Benz di Stoccarda.

Postbus A

Al Museo Daimler Benz uno O10000 trasformato in furgone di servizio per le Poste

IXO Mercedes O10000

IXO Mercedes O10000 (2)

Sopra, altre due viste del modello ne esaltano la precisione e l’imponenza

IXO Mercedes O10000 (3)

Anche la vista anteriore è molto peculiare per questo gigante della strada.

La collezione degli autobus di Hachette si preannuncia interessante e ricca anche di mezzi italiani, quali l’autobus Lancia Esatau carrozzato Bianchi, finora riprodotto solo da Gila con uno spettacolare speciale che tuttavia aveva un prezzo elevato, ed altri ancora, come il diffusissimo Fiat 626, vero cavallo di battaglia per i trasporti su strada italiani.

Il pregio della collezione di Hachette è la fedeltà e uniformità della scala, l’1:43. Finora molti fabbricanti raramente avevano superato l’1:50 per i loro modelli di autobus e molto spesso erano proposti in scale più piccole. Naturalmente collezionare autobus non è difficile. Si può partire dai giocattoli d’epoca (magari non proprio a buon mercato se in buone condizioni) per arrivare ai classici Dinky Toys (in genere un po’ piccoli) o puntare sulla scala 1:87 tipica di molte marche tedesche. Qui di seguito diamo un assaggio di quello che si può trovare – ad esempio – a una borsa-scambio.

Paya bus 2 piani

Sembra antico ma non lo è: è una copia di autobus spagnolo Paya uscito anni fa con una serie in edicola.

Tippco Bus

Trovare un autobus di latta della Tippco in queste condizioni è piuttosto difficile

Sun Rubber streamlined bus

Questo autobus aerodinamico stile Airflow è in gomma, della Auburn Rubber, scala 1:76
ZAX Autobus di linea

Tipico giocattolo italiano in legno degli anni ’50: un autobus Zax
Technofix bus tipo Auwärter (1)

Questo piccolo bus tipo Auwärter è della Technofix, con motore a molla

MF Shangai Airport Limousine

Futuristico Airport Shuttle di Shangai, della MF cinese, in latta con motore a frizione.

Joustra bus Alitalia

Livrea poco usuale per un grosso autobus di latta della francese Joustra

Pinotti autobus

Penny toy di latta di produzione italiana, marca Pinotti
Harusame school bus

Diffusissimo scuolabus americano, qui realizzato dalla giapponese Harusame, in latta.

Atlas Saurer L4C 1959 (1)

Classico Saurer a musone delle Poste Svizzere, Atlas, 1:76

Budgie AEC London (1)

Immancabile Double Decker AEC Roadmaster della Budgie Toys, 1:80 circa

Dinky Bus Londra

Tre bus a due piani della Dinky Toys inglese: l’Atlantean, il Routemaster e il Regent, 1:76 circa

Corgi & Britains Midland

L’autobus Midland Red in salsa Corgi Toys (sinistra, 1:76) e Budgie (destra 1:80)

Tekno Mercedes O302 bus OBP

Mercedes-Benz O302 postale austriaco, Tekno, 1:50
Cursor Büssing 1904

Autobus Büssing del 1904, Conrad, 1:40 circa

Grell Ikarus bus (1)

Autobus ungherese Ikarus, Grell, 1:87

Matchbox London bus

Tre Double Deckers della Matchbox, dall’1:120 all’1:100 circa

Siku DAF Riviera Express

Bellissimo DAF “Riviera Express” della Siku in 1:66, con agenzia viaggi.

468 ad