Funtoys edizione del 31 marzo 2019

Domenica 31 marzo si è tenuta la consueta Borsa di Funtoys in uno solo dei capannoni sportivi di via Trofarello a Torino. Pure se un po’ ridotta, questa manifestazione riserva sempre qualche sorpresa, che vi mostriamo volentieri.

On Sunday 31 March the usual Funtoys swap meeting was held in only one of the sport sheds on Via Trofarello in Turin. Even if a little reduced, this event always reserves some surprises, which we are happy to show you.

La tipica forma del capannone sportivo che ospita la Borsa

Sopra e sotto due immagini della bella scatola regalo n°16 della Corgi Toys con il trasporto auto da corsa “Ecurie Ecosse” e tre automodelli. Stupisce oggi di vedere la compattezza dell’insieme e il fatto che ciascuna auto da corsa sia presentata con la scatolina originale di cartone.

Su un tavolo c’era questa grossa Maserati A6C Sanremo 1948, approssimativamente in scala 1:10. Si tratta di un modello artigianale in fusione di alluminio trovato in Francia in cattivo stato e incompleto. La bellezza della riproduzione ha fatto sì che il modello meritasse un restauro completo e ben fatto. Si ipotizza possa trattarsi di un esemplare unico ma non si conosce nulla del produttore.

Presenti, come ormai d’abitudine, parecchi modelli provenienti da iniziative editoriali. Fra questi va notata la Fiat 125 Mirafiori 1981, prodotta in Argentina e realizzata dalla IXO per la collezione “autos inolvidables argentinos”distribuita dalla casa editrice Salvat. Le due foto sotto permettono di notare le differenza rispetto alla 125 venduta in Italia.

Dalla Francia, per la serie dei Camper, è da notare questo inedito Fiat 238E, versione di seconda serie del 238, realizzato pure da IXO, in scala 1:43.

Dal Brasile invece arriva questa Alfa Romeo FNM 2150 della Ixo, pure in scala 1:43, prodotta per la collezione Carros Inesqueciveis do Brasil distribuita da Planeta de Agostini. Non si tratta di una novità (è uscita diverso tempo fa) ma indubbiamente non è fra i modelli da edicola più facili da trovare dalle nostre parti.

Dalla Atlas, per la serie Dinky, si segnala la copia della famosa autoscala Delahaye

Interessante, ancora di IXO in scala 1:43, la TVR Tuscan T440 R, anch’essa modello da edicola per la collezione “Voitures de rêve” della casa editrice Altaya.

Questo Peugeot D3A delle lampadine Mazda è un vero Dinky Toys francese, non una copia.

Altro vero Dinky France, venduto a meno della copia Atlas, sebbene con qualche ritocco argento

Le moto della Mignon di Torino non sono comuni: questa è l’AerMacchi 125 Chimera, in scala 1:24

Curiosissima una piccola confezione trasparente con tre micromodelli Alfa Romeo Giulietta di plastica, piuttosto grezzi ma azzeccati, in scala 1:120 circa. Non si conosce il produttore.

Curiosa l’assenza della berlina e la presenza di due Sprint

Un bell’esemplare del Fiat 682N militare della Mercury. Si tratta di una prima serie in tinta opaca

Bel trattore cingolato SpecCast Allis-Chalmers Type K in scala 1:16, ancora coi cingoli protetti. 

L’amico Alberto ci sorprende con alcune elaborazioni e pezzi unici di qualità in scala 1:43. Sopra un autocarro da soccorso stradale Dodge 1948 come se ne vedevano anche in Italia nel dopoguerra. Sotto l’inedito Fiat 625 con una struttura del tipo usato da Bizzarrini per il trasporto delle sue auto da corsa. Infine (in basso) la bisarca OM Tigrotto per il trasporto degli scooter Vespa, completo di Vespini 50 ricavati (in resina) dal modello a suo tempo realizzato da Vitesse.

Tiziano Galllinella, un grande specialista dei modelli in scala riproducenti la auto dell’Alfa Romeo

468 ad