Funtoys 24 novembre 2013

Si è tenuta lo scorso 24 novembre l’edizione autunnale di Funtoys. Dopo una puntata estiva in tono un po’ ridotto, l’edizione attuale è tornata ai due capannoni pieni di tavoli e di mercanzia, che hanno rincuorato gli espositori e tenuta desta l’attenzione dei visitatori.

Funtoys (1)

Il tipico capannone di via Trofarello a Torino, dove si tiene Funtoys

Dinky GB militari

Un gruppetto di militari della Dinky Toys inglese

Charbens Napier 1905

Una Napier da corsa del 1903, modello Charbens in scala 1:80 circa

CP Alfa Romeo Romeo 2°ambulanza

Alfa Romeo Romeo 2° Vigili del Fuoco, CP Models, 1:43, in resina

CP Fiat 600 Coriasco CRI

Ambulanza Fiat 600 Coriasco, CP Models, 1:43, in resina

Ogni borsa infatti ha la sua storia, ma anche le sue sorprese e Funtoys riesce a mettere in campo sempre qualcosa di interessante per tutti i collezionisti e per tutte le tasche.

Kyosho Alfa Romeo Giulietta sprint (2)

Alfa Romeo Giulietta Sprint, Kyosho, scala 1:64 circa

Marx electric light tank

Autobotte con fari funzionanti a pila, Marx, scala 1:86 circa

DSCF6992

ZAZ 968M, giocattolo russo a frizione, in plastica, scala 1:16 circa

Dai camioncini in blister da mercato rionale ai rarissimi ICIS. I modelli ICIS attraversarono la fine degli anni ’50 come una meteora, mettendo in campo diverse auto italiane, alcune delle quali rimaste inedite per decenni, come l’Appia IIª serie e l’Appia coupé che mostriamo nella fotografia.

ICIS Lancia Appia II e coupè (1)

Lancia Appia 2ªserie berlina e coupé, ICIS, 1:43

Quanto al blister da mercato non è citato a caso. Infatti, prodotto da un’oscuro fabbricante italiano denominato S.T.PLATOYS, faceva parte di svariate serie di blister con soldatini, cowboy e veicoli così grezzi da entrare con difficoltà in una collezione. Questi camioncini però hanno una particolarità. Al contrario di molti loro consimili che imitavano a grandi linee il più famoso Fiat 682, questi autocarri sono delle riproduzioni dei Lancia Esadelta. Una curiosità perciò per coloro che in una collezione tematica vogliono inserire, accanto ai modelli di pregio, anche i penny toys da pochi soldi.

S.T.Pla Toys Lancia Esadelta

Sopra: il blister coi tre autocarri Lancia Esadelta della S.T.Platoys. Sotto l’autobotte

S.T.Pla Toys Lancia Esadelta (1)

Simpatici i ciclisti posti in vendita su uno dei tavoli. Per chi ama ambientare le proprie auto nelle carovane del Tour de France o del Giro d’Italia vi era ampia scelta fra ciclisti in alluminio, in zamak, plastica o similgomma.

Ciclisti in 1-43

Largo alle biciclette !!!

DSCF6942Jeep a pedali, con carrozzeria in plastica

Una grossa Jeep a pedali accoglieva i visitatori in uno dei due capannoni. Accanto vi erano modelli anche di non grandissimo pregio, come l’autocarro Commer della Corgi Toys (in scala 1/70 circa e perciò piuttosto piccolo) ma completato con un accessorio raro oggi come allora: il carico di zangole del latte. La Corgi Toys infatti vendeva a parte delle fusioni sagomate per poter essere sistemate sui suoi Commer a Pianale: vi erano le zangole come sul modello qui illustrato, le tavole di legno, il carico di mattoni. Oggi sono difficilmente reperibili  perché già poco diffusi al loro tempo. Ecco dunque che il semplice autocarro Corgi assume tutto un’altro pregio così completato.

Corgi Commer con taniche (1)

Autocarro pianale Commer con carico di zangole vendute come accessorio separato, Corgi Toys, 1:66 circa

Mignon Harley Davidson

Moto Harley Davidson, Mignon, scala 1:24

Qua e là si sono viste alcune motociclette della torinese Mignon, marchio scomparso da decenni. Si tratta di una delle primissime aziende che si occuparono esclusivamente delle due ruote (se si eccettuano un paio di go-kart).

Gioco olandese Rally Montecarlo (1)

Molto curioso il gioco di Montecarlo, una specie di gioco dell’oca olandese, dove le pedine (in questo caso simili a vecchie Austin A40 dei primi anni Cinquanta) si muovono sui percorsi di avvicinamento dalle capitali europee verso Montecarlo.

Scalextric C79 Offenhauser Indy car

Offenhauser Indy racer, Scalextric, 1:32

Scalextric Mini Cooper

Morris Mini Cooper, Scalextric, 1:32

Ford HD 2000 Industrial

trattore Ford 4000 HD, giocattolo giapponese di latta, marca non nota

Presenti anche le slot-car, che sembrano vivere un periodo di nuova vitalità. Non comune è la Offenhauser da Indianapolis della Scalextric.

Fra i giocattoli hanno attratto la nostra attenzione un carro armato della Masudaya (Modern Toys) in quanto completo di scatola e un trattore agricolo Ford con benna anteriore, dotato di teleguida, il cui fabbricante è stato impossibile da individuare. E’ probabile che fosse stato usato anche per scopi promozionali, vista la fedeltà dell’insieme.

Modern Toys tank M12

Carro Armato Modern Toys di latta con cingoli in gomma

Concludiamo con una vera chicca: una Cooper 1500 da corsa della Politoys con il marchio del detersivo SKIP inciso in rilievo sul muso. Si tratta sicuramente di un promozionale realizzato per i figli delle mamme che acquistavano il prodotto detergente. Si sa per certo che esistono altre auto da corsa della Politoys marcate SKIP.

Politoys Cooper 1500cc SKIP (3)

Sopra e sotto la Cooper 1500 della Politoys con la scritta SKIP sul muso e una locandina pubblicitaria

Politoys Cooper 1500cc SKIP (4)

Qui sotto una splendida cisterna BP articolata Berliet GAK  della francese Bourbon, scala 1:50 circa

Bourbon Berliet GAK tanker

468 ad