FUNTOYS – seconda edizione 2017

La seconda edizione del 2017 della Borsa di Funtoys si è tenuta il 13 marzo nella solita sede dello Sporting Club di via Trofarello, con due capannoni pieni a sufficienza di tante cose che possono sfuggire nelle borse più grandi. Non è un caso che anche qui si trovino modelli strani o curiosi e come al solito vale sempre la pena di fare un giro.

L’artigiano Toscani ha presentato, dopo anni di attesa, il suo modello della Lancia Flavia 1500 berlina del 1960. Si tratta di una riproduzione in resina in scala 1:10, lunga perciò ben 44 cm. Come al solito si apprezza la buona riuscita estetica del modello, che l’occhio del modellista cattura dando un deciso carattere alla riproduzione. Meno apprezzabile è la finitura, le cui lacune si evidenziano sulla scala più grande. Con un po’ di lavoro, secondo noi, è possibile però ricavarne una eccellente miniatura.

La Lancia Flavia 1500 di Toscani, in scala 1:10, denota un buon impatto estetico ma finizioni scarse.

Quanto ai modelli da collezione, secondo la nostra abitudine, proponiamo una scelta fotografica del materiale visto sui banchi dei venditori.

Due mitra minacciosi sbucano da quest’auto della Polizia Militare della Bell (Belloni) di Milano

L’Alfa Romeo 2000 della APS, in 1/77, ormai ha compiuto quasi 60 anni

Camion dell’Est da edicola: dal basso IFA H6, G5, Horch H3 e IFA S4000

Franklin Mint Hispano-Suiza Type H6C Speedster 1924, in scala 1:24

Georg Fisher era famoso per i suoi giocattolini di latta in scala piccola (1/45) come questo furgone

Più rara la scatola dei modelli: confezione Ingap con 5 modelli Fiat in scala 1:32

Autoscala Ingap di latta, in buone condizioni, manca solo il volante.

Della serie IXO per la Polonia questa Polsky-Fiat 126P in versione Scuola Guida, in 1:43

Pupazzetti in scala 1:32 adatti per animare i box delle slot cars o piccoli diorami

La Giulietta spider 1959 della Ricko, in scala 1:18 è oggi un modello non facile da trovare

Molto rara è anche la Mercedes Gran Premio della Rivarossi, di bachelite, in scala 1:45

Ford Maverick 1975 della giapponese Tayio, in latta

Per l’Expo Mondiale’58 di Bruxelles la Tekno produsse questo Mercedes 319 con 2 rimorchi in 1:48

Sopra e sotto: Alfa Romeo Giulia GTC cabriolet della Togi in scala 1:23. Il modello è assolutamente originale anche nei curiosi rivestimenti interni. Peccato la vernice si sia craccata col passare del tempo

Ci permettiamo di concludere con un oggetto visto alla Borsa, che pur non essendo un’automobile ci riporta ad una remota infanzia degli anni Cinquanta, quando si giocava tanto ai marziani e perfino le pistole ad acqua avevano un futuristico design spaziale che oggi è quasi un pezzo d’arte.

468 ad