Fiat 124 Spider 2016 – BBR 1 : 18

Presentata al Salone dell’Automobile di Los Angeles del 2015, la nuova Fiat 124 Spider riportava FCA nel settore delle vetture scoperte, a dieci anni dall’uscita di produzione della Barchetta. La nuova vettura, prodotta in collaborazione con Mazda nello stabilimento di Hiroshima sullo stesso pianale della MX-5, riprende alcuni stilemi della 124 Sport Spider del 1966, disegnata da Tom Tjaarda per Pininfarina, in particolare l’andamento dei parafanghi posteriori, la forma della calandra e della sede dei fari e le due tipiche “gobbe” sul cofano motore. Quest’ultimo ovviamente è di produzione FCA, ed è un valido 1400 MultiAir turbo da 140 cv. 

Presented at the 2015 Los Angeles Motor Show, the new Fiat 124 Spider reported FCA in the field of open cars, ten years after the end of production of the Barchetta. The new car, produced in collaboration with Mazda in the Hiroshima plant on the same platform as the MX-5, incorporates some stylistic features of the 124 Sport Spider from 1966, designed by Tom Tjaarda for Pininfarina, in particular the rear mudguards, the shape of the grille and headlight seat and the two typical “humps” on the engine bonnet. This latter is of course produced by FCA, and is a valid 1.4 litres turbo MultiAir with 140 hp.

Stranamente, questa vettura è stata un po’ snobbata dai principali produttori di automodelli: nella scala 1:43 è stato recentemente presentato un discreto modello (seppur economico) da MondoMotors, in scala 1:24 ci ha pensato Bburago e nella scala attualmente più di moda, la 1:18, finora soltanto BBR si è cimentata nella riproduzione della 124 spider. E lo ha fatto con la consueta altissima qualità. 

Il modello che stiamo per esaminare é la versione di punta della produzione BBR, ovvero quello in tiratura limitata di 124 esemplari con elegante base rivestita in fintapelle e teca in robusto plexiglass. Ovviamente con targhetta metallica numerata. Il modello é in resina, senza parti apribili.

Bisogna ammettere che i modellisti di BBR sanno fare veramente bene il loro mestiere: la linea della vettura è riprodotta in maniera egregia. Per non parlare della verniciatura, assolutamente perfetta e lucidissima. L’assemblaggio del modello è curatissimo ed estremamente preciso. Caratteristiche, queste, alle quali oramai BBR ci ha abituato da tempo.

La complessa fanaleria, sia anteriore che posteriore, é riprodotta perfettamente. Molto bella la griglia della calandra, notevolmente fine e ovviamente passante. I marchi sportivi Fiat sui cofani sono in rilievo e resinati, la targhetta in coda é una fotoincisione adesiva. Una finezza é la targa posteriore, riportante il logo del modello, con lettering in rilievo. 

La vista laterale mette in risalto la bella linea slanciata della vettura: salta subito all’occhio il particolare andamento della parte posteriore della fiancata, che richiama la “coda di rondine”  che Tjaarda aveva disegnato sia per il prototipo Corvette “Rondine” Pininfarina sia per la successiva 124 Sport Spider. Molto belli i cerchioni a raggi, che lasciano intravedere i dischi freno con le relative pinze. Gli pneumatici, correttamente dimensionati, sono però privi di stampigliatura sui fianchi. Molto bella la cromatura dei due specchietti retrovisori, che li fa sembrare di vero alluminio lucidato.

Trattandosi di una vettura scoperta, finalmente non abbiamo difficoltà ad osservare gli interni: anche qui il dettaglio é notevole, ed é accentuato da un sapiente uso dei colori. Molto bello il volante, con gli inserti color allumino ed i pulsanti per la gestione dell’elettronica di bordo; bella anche la strumentazione, perfettamente leggibile così come le indicazioni degli interruttori. Non manca lo schermo del computer di bordo. Le cinture di sicurezza sono in vero tessuto con fibbie in fotoincisione e tra gli appoggiatesta é presente la reticella frangivento. Strano che sia stata dimenticata la moquette sul pavimento!

Insomma, BBR ci ha di nuovo dimostrato di non sbagliare un colpo: come sempre il modello é ben fatto, elegante, ben rifinito e splendidamente presentato. Ed il prezzo di vendita é proporzionato alle qualità della riproduzione. La Fiat 124 Spider é disponibile in versione con tettuccio aperto o chiuso, in rosso, bianco, grigio metallizzato e blu metallizzato. Se siete appassionati di vetture scoperte, se la Fiat è la tematica della vostra collezione o se possedete una 124 spider in scala 1:1…. non fatevi sfuggire questo bellissimo modellino!

468 ad