Ferrari F430 Scuderia – Looksmart 1 : 18

Negli ultimi tempi abbiamo assistito alla nascita di un gran numero di Case artigianali, che si sono dedicate alla produzione di automodelli. Nella stragrande maggioranza dei casi, il materiale più usato per queste riproduzioni è la resina.
Uno dei marchi più attivi è senz’altro Looksmart, nota per i suoi numerosi modelli in scala 1:43 ma anche per essersi da tempo cimentata con la scala maggiore, la 1:18; e proprio in questa scala è stata recentemente presentata la Ferrari 430 Scuderia esaminata qui di seguito. Il modello, come già detto sopra, è realizzato in resina: è quindi piuttosto pesante e dall’aspetto “solido”, ma è completamente privo di aperture o parti mobili.

Ferrari-F430-cop

La vettura è saldamente avvitata ad una base rivestita in velluto nero (soluzione elegante ma che tende inevitabilmente ad “attirare” un grande quantitativo di polvere). Una targhetta metallica indica il modello e la marca. La linea è molto ben riprodotta; da qualsiasi lato si osservi il modello le proporzioni sono perfette. La verniciatura, un blu metallizzato molto elegante, è stesa con assoluta precisione ed è brillantissima. Molto bene anche per quanto riguarda le bande argento che caratterizzano questa versione e per tutti i loghi e le targhette di identificazione.

Ferrari-F430-trqmuso Ferrari-F430-trqcoda

Il montaggio del modello è stato eseguito in maniera perfetta; la cura del particolare è veramente notevole. Tutte le griglie sono realizzate in fotoincisione, applicate con precisione e perfettamente dritte. Ottimi anche i finestrini, sottili ma ben trasparenti e per nulla deformanti. Molto ben realizzata anche la fanaleria, in particolare quella anteriore.

Ferrari-F430-musocoda

Tutte le parti che nella vettura reale sono in carbonio “a vista” sono qui state accuratamente riprodotte con decals o tampografie, giustamente molto lucide. La cosa si nota soprattutto nella coda della vettura, dove il “carbonio” contrasta piacevolmente con le griglie di sfiato nere opache.

Ferrari-F430-interni1

Gli interni sono ben dettagliati: spiccano le cinture di sicurezza in tessuto rosso, con fibbie nere e loghi Ferrari e le numerose parti in carbonio, inclusa la parte superiore del volante.

Ferrari-F430-interni2

Ben fatta la plancia, dove spiccano il tipico contagiri a fondo giallo ed il logo Ferrari cromato posto sotto le bocchette di ventilazione. Il pavimento è coperto da “tappetini” in alluminio ed i sedili presentano la parte centrale rossa, resa però con una decal un po’ troppo lucida.

Ferrari-F430-motore

Come nella vettura vera, attraverso il vetro del cofano posteriore si può intravedere il propulsore; molto bene per quanto riguarda la riproduzione del vetro, con tutte le griglie di sfogo in fotoincisione, la struttura in similcarbonio, la serigrafia nera della cornice ed i “tappi” di fissaggio; un po’ meno bene per quanto riguarda il motore, che francamente è piuttosto sottotono rispetto a tutto il resto. A parte i due coperchi in carbonio, dotati giustamente di loghi Ferrari cromati, tutto il resto si presenta privo di profondità: alcuni particolari non sono stati verniciati, le testate sono appena abbozzate, non ci sono targhette di identificazione, mancano i pochi cavi visibili sulla vettura reale. Nulla di terribile, per carità, ma vista la qualità generale ci saremmo aspettati qualcosa di meglio.

Ferrari-F430-fiancosx

Ferrari-F430-fiancodx

Molto ben fatte le ruote, che presentano cerchioni finemente realizzati attraverso i quali si possono osservare i dischi freno carboceramici e le relative pinze, verniciate in rosso.

Ferrari-F430-Box

Ci troviamo quindi di fronte ad un modello di ottima fattura, che già dalla presentazione (un’elegante scatola rossa) si pone come modello d’elite, indirizzato ai collezionisti più esigenti o a chi vuole mettere sulla propria scrivania un oggetto che, oltre ad essere un bel modello, è sicuramente un prestigioso pezzo di design.

Ferrari-F430-copcoda

468 ad