Epoqu’Auto Lione 6-8 novembre 2015

Con l’appuntamento fisso all’Eurexpo di Lione si è tenuta quest’anno la 37ª edizione di Epoqu’Auto, che gli organizzatori definiscono Salone Internazionale delle auto e moto d’epoca.

Eurexpo Lione

Come le precedenti anche questa è stata arrichita dalla presenza di numerosi Club, venditori di auto, di ricambi, di prodotti per il restauro, libri e modelli in scala

DSCF7879

Peugeot 203 e 403 Sept nel piazzale antistante

E come per le precedenti edizioni anche questa ha avuto alcune presentazioni speciali, quest’anno dedicate alla Rolls Royce, alla francese Salmson nel 60°anniversario della scomparsa e dei veicoli di servizio urbano della Fondazione Berliet.

Delahaye 135 roadster racing Chapron 1937

Delahaye 135 roadster racing Chapron 1937

Citroën Ami 6 furgonette (1)

Una rara Citroën AMI 6 furgonette con una simpatica presentazione

Alpine A108 cabriolet 1960

Sopra e sotto:  Alpine A 108 roadster e coupé 2+2 1960

Alpine A108 cabriolet 4 posti 1960

Effettivamente lo sforzo compiuto dagli organizzatori è stato notevole: il padiglione delle Rolls proponeva quasi tutti i tipi a partire dalla piccola Decauville che ispirò i fondatori della Casa Britannica fino alla Silver Spirit.

Rolls Royce Silver Cloud III

Una Rolls Royce Silver Cloud III dà il benvenuto al “cancello” d’entrata

RR 20hp Doctor's coupé 1928

Un’anziana Rolls Royce 20hp Doctor’s coupé 1920

RR 25-30hp Park-Ward 1937

Una fila di Rolls con in primo piano una 35/30hp Park Ward del 1937

RR Wright coupé Erdmann & Rossi 1959 (1)Splendida e insolita questa Rolls Royce Wright del 1939 carrozzata dai berlinesi Erdmann & Rossi

Più interessante ancora la raccolta delle Salmson, marca da noi poco conosciuta: cominciò a produrre cyclecars su licenza inglese dopo la Prima Guerra Mondiale per approdare poi ad un proprio motore con valvole in testa e alle automobili vere e proprie. Con la S4 del 1929 iniziava una avventura durata poco più di 26 anni, quando gli ultimi telai 2300S furono carrozzati Chapron nel 1955. Tutte e 5 le cabriolet conosciute di Chapron, delle quali i una in fase di restauro, erano presenti (sotto).

Salmson Amicale Salmson 2300S Chapron

La bella linea della Salmson 2300S di Chapron non salvò il marchio

Salmson S4C 1300 cabriolet 1933 (1)

Una media di gran classe: la Salmson S4C 1300 del 1933

Salmson G72 Randonnée (1)Salmson G72 Randonnée berlina 1950

Citroën U23-50 DI 1964

Citroën U23-50 DI 1964 a pianale

La Fondazione Berliet era presente con i più disparati veicoli urbani: furgoni e camioncini per le consegne, innaffiatrici stradali e perfino un curioso furgone funebre a trazione elettrica.

Berliet VTB elettrico 1924 carro funebre (3)

Berliet VTB Corbilliard elettrico 1924

Renault Type IK 1920

Spazzatrice stradale Renault Type IK 1920

fORD Anglia Deluxe

Sopra e sotto una Ford Anglia Deluxe perfettamente restaurata

fORD Anglia Deluxe (1) Ford Vendome

La lussuosa Vendome, della Ford France

Georges Irat OLC3 1938

Georges Irat OLC3 1938

Renault 16 USA

Renault 16 berlina versione USA con doppi fari e paraurti speciali

Renault Celtaquatre

Renault Celtaquatre 1936

Tatra Type 57 1932

Il Club Tatra esponeva questo modello 57 del 1932

Oltre a questi ospiti di riguardo vanno ricordati i molti Club che esponevano vetture interessanti e le auto degli appassionati radunate sul piazzale esterno dell’Eurexpo, fra le quali non comuni una Edsel Pacer 1958 e una Reliant Scimitar GTE.

Edsel Pacer 1958

Edsel Pacer 2-door hardtop 1958

Chevrolet Camaro SS Pace Car

 Chevrolet Camaro SS “Pace Car edition”

Reliant Scimitar GT Estate (2)

Rara a vedersi dalle nostre parti: Reliant Scimitar GTE

Simca 6 (2)

Simca 6, versione francese della Fiat 500C, 1950

Sunbeam Rapier

Non mancava una Elegante Sunbeam Rapier del 1958

Volvo P1800 S

Volvo P1800 S, dietro si intravede una P1800E (a iniezione)

Per gli appassionati delle piccole ruote c’era solo l’imbarazzo della scelta: dai micromodelli alle auto a pedali (da restaurare o restaurate), con grande abbondanza anche dei modelli da edicola, ormai diffusissimi alle Borse. Ma qui è più facile trovare i pezzi strani delle collezioni francesi e così completare le proprie collezioni.

Cadum PAx Alfa Romeo 1900 sprint

 Alfa Romeo 1900 Super Sprint, Cadum Pax, 1:66

C.R. coupé tipo Peugeot

Coupé aerodinamico tipo Peugeot, C.R. (Charles Rossignol), 20 cm

Banner Ford 8V

Ford coupé per corse su track, Banner, 1950 circa, 1:43

Gitanes Citroën 2 CV

Citroën 2 CV, Gitane, scala 1/100

IXO Georges Irat OLC3 1938

Georges Irat OLC3 1938, IXO, 1:43

IXO Volvo 445

Volvo 445 Duett, IXO, 1:43

Jade Ferrari 335S Venezuela 1957

Ferrari 335S Venezuela 1957, Jade, 1:43

Jade H.W.M. 1953

H.W.M. formula Uno 1953, Jade, 1:43

Lione 2015 (441)

Volkswagen Bulli e Maggiolino, Minialuxe, 1:64Lione 2015 (448)

da destra: Citroën  DS 19 Police, Renault 8 Gordini e Citroën  DS 21, Minialuxe, 1:64

Minialuxe Saviem Stradair trasporto auto

Saviem Stradair trasporto auto con 5 2 CV furgonette, Minialuxe, 1:43

Lionel Ford 1952

Confezione Lionel con 4 Ford tipo 1952, scala 1:43

Minialuxe Hotckiss Gregoire

Hotchkiss Gregoire, Minialuxe, 1:43

Peugeot 404 a pedali

Peugeot 404 a pedali della Molenskine, specialista francese del genere

Solido Citroën DS 19

 Citroën  DS 19, Solido, scala 1:40 circa

Metal18 Citroën DS 21 Chapron Léman 68

Citroën DS 21 Chapron Léman 1968,  Metal-18, 1:18 

468 ad