Eligor – Renault 4

Presentata al Salone di Parigi del 1961 la nuova Renault R4 non era raffinata come una Dauphine ma compensava con una più ampia capacità di carico. Le sue finiture erano così spartane da rendere necessario affiancarle una R4L, dove la “L” significava un lusso, piuttosto modesto, in verità, in quanto ridotto a pochi accessori in più: veri paraurti cromati al posto dei semplici tubi verniciati, piccole coppe ruote cromate e finestrini apribili a compasso sui montanti posteriori. La “4” era una vettura pratica, nata per essere utile, non bella e certamente anche nei colori, almeno all’inizio, non aveva molte fantasie.

Presented to Paris Motor Show of 1961 the Renault 4 was not as refined as a Dauphine but compensated with a larger load capacity. His finishes were so spartan that it requires a  R4L version, where the “L” meant a luxury, rather modest, in truth, as reduced to a few extra accessories: real chrome bumpers instead of simple painted tubes, small wheels cups chrome and compass opening windows on the rear. The “4” was a practical car, created to be useful, not pretty and certainly also in the colors, at least initially, did not have many fantasies.

Eligor Renault 4L Parisienne (1)

Renault 4 Parisienne con accessori, in scala 1:43 e, sotto, l’auto vera in sessione fotografica

Renault_25409_1_5Meccanicamente aveva il motore della 4CV in posizione anteriore, con cilindrata di 747 cc , potenza di 24 CV a 4500 giri/min, e cambio a 3 marce con un lungo rinvio per il comando che finiva al centro della plancia con quella caratteristica impugnatura detta a calcio di pistola o a manico di ombrello.

Eligor Renault 4L Parisienne (2)

Durante il 1962 fu commercializzata la R4 Super che a fine anno adottó il motore di 845 cc della Dauphine e nel 1963, per renderla più attraente, venne inventata una curiosa versione chiamata “Parisienne”, realizzata in collaborazione con il periodico “Elle”, con le fiancate rivestite con una decal che riproduceva un intreccio di paglia. La Renault 4 continuò quasi invariata fino al 1967, quando il cambio ebbe finalmente 4 marce e la mascherina divenne un ovale che comprendeva anche i fari anteriori. A parte il circuito elettrico a 12 Volts non si ebbero modifiche di rilievo fino al 1974, quando la calandra di foggia rettangolare venne realizzata in plastica nera.

[#Beginning of Shooting Data Section] Taille d'image :L (4928 x 3280), FX 2015/10/11 21:34:56.29 Fuseau horaire/date :UTC, Heure d'été:Désactivée RAW, compression sans perte (14 bits) Nikon D4S Objectif :VR 105mm f/2.8G Focale :105mm Mode mise au point :Manuel (MF) Zone AF :Point sélectif VR :OFF Réglage précis AF :Désactivé Ouverture :f/25 Vitesse d'obturation :1/100s Mode d'exposition :M Correction expo. :0IL Régl. précis expo. : Mesure :Matricielle Sensibilité :ISO 100 Modèle : Balance des blancs :Auto1, 0, 0 Espace colorimétrique :Adobe RVB Réduc. bruit ISO :Désactivée Réduction du bruit :Désactivée D-Lighting actif :Désactivé Authentification : Contrôle du vignetage :Normal Contrôle auto de la distorsion :Activé Picture Control :[SD] Standard Fondé sur :[SD] Standard Réglage rapide :0 Accentuation :3 Contraste :0 Luminosité :0 Saturation :0 Teinte :0 Effets de filtres : Virage : Optimisation image : Mode couleur : Correction des tons : Réglage des teintes : Saturation : Accentuation : Latitude : Longitude : Altitude : Référence altitude : Cap géographique : UTC : Sys coord : [#End of Shooting Data Section]

Renault_25433_1_5

Eligor Renault 4L pompieri

Le versioni Gendarmerie e Pompieri della Renault 4 Eligor

A partire dal 1983 la calandra divenne grigia e i fascioni sulle fiancate, nati con la GTL del 1978, furono estesi a tutta la gamma.

269

La Renault “4” berlina fu prodotta con successo fino al 1992, superando oltre 8 milioni di auto vendute. Il modello della Eligor in scala 1:43 in metallo pressofuso (materiale che sta perdendo posizioni a causa del proliferare delle riproduzioni in resina) rende omaggio a varie versioni della Renault 4. Per tutte vi è in comune il telaio che presenta alcune particolarità. Per vederle meglio è necessario svitarlo dalla carrozzeria con l’apposito cacciavite fornito dal produttore: c’é una riproduzione dettagliata degli interni e del vano motore, anche se quest’ultimo è in pratica appena accennato. Le ruote anteriori sono sterzanti (poco) e quelle posteriori molleggiate. Il molleggio è ottenuto per torsione delle sospensioni di plastica che riproducono le barre di torsione dell’auto vera. E’ comunque consigliabile non insistere troppo, in considerazione della finezza della riproduzione che rende un po’ fragile l’insieme.

The Eligor model 1:43 scale die-cast metal (material that is losing positions because of the resin reproductions proliferation) pays tribute to various versions of the Renault 4. For all there is a common chassis that has some peculiarities. To better see them you need to unscrew it from the body with the special screwdriver provided by the manufacturer: there is a detailed reproduction of the interior and the engine compartment, although the latter is in practice just mentioned. The front wheels are steered (a little) and rear sprung. The spring system is obtained for torsion of the plastic suspension which reproduce the real car’s torsion bars. And ‘advisable not to insist too much, given the delicacy of the play that makes it a littlefragile set.

 

 

 

Eligor Renault 4L pompieri (5)

Tolta la carrozzeria si ammirano interni dettagliati, compreso lo specchietto retrovisivo interno.

Eligor Renault 4L pompieri (4)

Il motore è poco più che accennato e lo sterzo è simbolico, ma l’insieme è piacevole.

Eligor Renault 4L pompieri (3)

Sotto al pianale sono ben riprodotte la ruota di scorta, il serbatoio del carburante ed è riportato il lungo tubo di scappamento. Le carrozzerie sono cinque con quattro mascherine diverse: quella dei primi anni è appannaggio della versione normale, dell’allestimento Parisienne, che viene fornito con tre piccoli bagagli in stile e della versione Gendarmerie, nel classico blu scuro. Vi è poi la versione dei pompieri, con la mascherina ovale e il fregio orizzontale in metallo lucido su fondo nero, quindi la versione della protezione civile, in color verde oliva e la mascherina rettangolare nera opaca.

Renault_25418_1_5

Eligor Renault 4 Protezione Civile

Renault 4 Securité Civile, con mascherina rettangolare nera opaca

Renault_25423_1_5La 4GTL, qui in versione Sinpar 4×4, con mascherina grigia.

Eligor Renault 4 GTL 1983

Due viste della GTL con mascherina argento. Si notino gli specchietti moderni e l’assenza dei cardini esterni alle portiere, come nell’auto vera.

Eligor Renault 4 GTL 1983 (2)

Ultima della serie la versione GTL, con mascherina grigia e paraurti tubolari angolari. Si tratta di un modello pregevole che non mancherà di piacere ai collezionisti e agli appassionati della Renault 4.

Eligor Renault 4L pompieri (2)

La serie delle Renault 4 Eligor è accurata dal punto di vista storico e dei dettagli dei modelli.

Renault_25414_1_5

468 ad