Inizia un anno importante per gli appassionati

L’anno nuovo inizia con la Fiera più importante per gli addetti del settore, che è quella di Norimberga, la quale quest’anno inizierà un giorno prima, il mercoledì. Lo svolgimento comprenderà i classici 5 giorni, dal 1 Febbraio al 6. Come ben sappiamo, da questa esposizione potremo comprendere di più riguardo la situazione del mercato del modellismo e speriamo di rivedere tutti i principali produttori.

La Lancia Lambda venne presentata nel 1922 ed aveva delle caratteristiche tecniche avanzatissime

 

editoriale 041-1

Lancia Lambda della Dugu, scala 1:43 in metallo e plastica

 

 

Per quanto riguarda piccolegrandiruote.com, possiamo dire che la nostra diffusione è considerevolmente aumentata, in particolare abbiamo molti riscontri positivi dall’estero, anche se siamo ancora soltanto in lingua italiana. Il 2012 sarà un’anno molto importante per noi, in quanto saremo presenti alle principali manifestazioni e faremo, come d’abitudine, una buona informazione. In un periodo in cui i colleghi giornalisti spesso redigono articoli senza recarsi sul posto, ma utilizzando solo le fotografie ed i testi approntati dagli uffici stampa delle aziende produttrici, noi ci vantiamo ancora di fare dei servizi, sobbarcandoci le spese ed i disagi degli spostamenti.

 

FHA086_508Balilla3-Speed1932-1935

La Fiat Balilla venne presentata nel 1932 ed ebbe indiscutibilmente successo

 

editoriale 001-1

Da sinistra le Fiat 500 C di Brumm e Balilla di Rio, entrambe in scala 1:43

Nell’anno in corso ci saranno due ricorrenze che riguardano il mondo del modellismo, i 50 anni di vita della Rio ed i  40 anni della Brumm, due marchi nazionali universalmente conosciuti ed apprezzati. Basti ricordare  che quando iniziarono la loro attività, dimostrarono subito di avere imboccato la strada giusta. Le prime riproduzioni di auto antiche della Rio fecero subito invecchiare le riproduzioni realizzate dalle ben note aziende francesi, inglesi e tedesche. La Brumm iniziò con le riproduzioni di carrozze, di veicoli a tre ruote per poi passare alle autovetture, ma mostrò subito una grande abilità e la ricerca di un ottimo rapporto qualità prezzo. L’anno in corso sarà anche piuttosto interessante per gli appassionati di auto del passato, in quanto la Lancia  Lambda e la Fiat Balilla compiranno rispettivamente 90 e 80 anni dalla data della loro presentazione e ciò si presterà a degli appassionanti articoli.

3-3-177

L’Alfa Romeo Giulia TI apparve nel 1962 e fu subito apprezzata per le prestazioni

editoriale 003-1

Da sinistra le Alfa Romeo Giulia TI di Politoys in scala 1:41 e di Mebetoys, scala 1:42

FHA140_1100D1962-1966_1024

La Fiat 1100 D, che venne presentata nel 1962, era un’auto molto diffusa

editoriale 004-1

Da sinistra le Fiat 1100 D di Politoys e di Norev,  scala 1:43

LHA054_FlaviaSport15001962_1964_1024

La Lancia Flavia Sport aveva un inconfondibile linea disegnata dalla carrozzeria Zagato

editoriale 008-1

Lancia Flavia Sport di Politoys, scala 1:43

Non scordiamo che compiranno i 50 anni le seguenti autovetture: Alfa Romeo Giulia, Ferrari GTO, Fiat 1100 D, le derivate della Lancia Flavia, le Ford Cortina e Taunus 12 M, la Renault 8, l’Alpine A 110, l’Opel Kadett, la Morris 1100, le indimenticate MG B e Triumph Spitfire, le americane Chevrolet Corvette Sting Ray e Buick Riviera. Compirann ben 40 anni anche la  popolare Renault 5 e la bella Alfa Romeo Alfetta.

5877_1_6-1

L’Alpine A 110 fotografata  durante il Rally di Monte Carlo del 1971

editoriale 013-1

Da sinistra la Renault 8 di Dinky Toys  e l’Alpine A 110 di Norev, entrambe in scala 1:43

12630_1_6-1

La Renault 8 S era una variante che montava un motore leggermente potenziato

 Terminiamo con due considerazioni: la prima riguarda una nota casa editrice che distribuisce in edicola o per abbonamento delle riproduzioni in scala di buona fattura. Abbiamo contattato in maniera anonima il servizio di assistenza clienti, per chiedere lumi sul perché le riproduzioni in vendita fossero avvitate alla base tramite viti con testa triangolare e  sul come reperire un giravite adatto. La risposta è stata che l’utilizzo di tali viti era stata decisa per evitare che il modello venisse svitato ed anche per evitare che qualche infante si facesse male giocando con il modello; per il secondo quesito l’indicazione era che non era per nulla difficile reperire l’utensile adatto nei negozi specializzati. Provate se è vero e se lo trovate chiedete prima il prezzo… La seconda considerazione riguarda il mondo dell’auto. Ci è piaciuto molto l’articolo apparso sul supplemento finanziario del quotidiano La Repubblica che chiariva uno dei motivi del successo del gruppo Volkswagen, ovverossia il fatto che i dirigenti dell’azienda fossero “car guys”, termine inglese che indica le persone che parlano di auto, le conoscono e le guidano. In parole povere che hanno la passione dell’auto e la conservano anche nel mondo del lavoro.

editoriale 015-1

Da sinistra la Triumph Spitfire MKI  e la MG B entrambe della Dinky Toys, in scala 1:43

Forty Years of the Ford Cortina

La Ford Cortina venne presentata nel 1962 ed ebbe  un buon successo

editoriale 011-1

Da sinistra le Ford Cortina di Norev e Taunus 12 M di Dinky Toys, entrambe in scala 1:43

editoriale 024-1

La Morris 1100 di Tekno, scala 1:43

67298

Manifesto pubblicitario della Opel Kadett che venne prodotta a lungo

editoriale 020-1

Opel Kadett di Tekno, scala 1:43

31290_1_6

Lo studio di stile della Renault 5

editoriale 045-1

La Renault 5 TL di Norev, scala 1:43

editoriale 025-1

Da sinistra la Buick Riviera di Franklin Mint e la Corvette Sting Ray di Brooklin, entrambe in  1:43

1963 Buick Riviera

La Buick Riviera venne presentata nel 1962 ed era un’auto molto elegante e slanciata

editoriale 031-1

La Buich Riviera della Franklin Mint, scala 1:43, dotata di cofano e porte apribili

1963 Chevrolet Corvette Sting Ray Coupe

La Chevrolet Corvette Sting Ray venne presentata nel 1962 ed era un’auto molto grintosa

editoriale 034-1

Vista di tre quarti posteriore della Corvette Sting Ray di Brooklin, scala 1:43

468 ad