Coriasco Fiat 600 M promiscuo “mivar” dalla Mini Miniera

La Mini Miniera presenta in una serie estrememente limitata la riproduzione in scala 1:18 del Fiat 600 M promiscuo realizzato dalla carrozzeria Coriasco ed utilizzato dall’agente per l’Emilia per le radio ed i televisori prodotto dall’azienda italiana mivar.

The Mini Miniera  presents in an extremely limited series the reproduction in 1:18 scale of the Fiat 600 M promiscuo realized by the Coriasco coachbuilder and used by the agent for Emilia for the radios and televisions produced by the Italian company mivar.

La riproduzione della Mini Miniera é in scala 1:18

Una rara foto originale d’epoca della Fiat 600 Multipla Coriasco promiscuo utilizzata per l’assistenza dei prodotti della mivar.

Questo esemplare di Fiat 600 M Carrozzeria Coriasco “Mivar” fu di proprietà dal 1959 del Sig. Laera Liberato, fornitore di radio e televisori Mivar. Durante la settimana lo usava per lavoro mentre alla domenica lo utilizzava insieme alla sua famiglia per le gite fuori porta. Alla fine degli anni ’70 decise di farlo rottamare in quanto c’erano furgoni più capienti e recenti ma il rottamatore, probabilmente intuendo il valore storico, decise, a insaputa del Sig. Laera, di non farlo demolire. A distanza di moltissimi anni un commerciante di Genova ritrovò il furgone senza documenti ad una fiera di auto storiche.Grazie ad una serie di dati che ritrovò al suo interno riuscì a risalire ed a rintracciare il figlio del Sig. Laera, Gianvito Laera, che con grande stupore scoprì che il furgone della sua infanzia era “sopravvissuto” alla demolizione. Trattandosi di un ricordo di suo padre non ostacolò la situazione nonostante il fatto che il rottamatore non avesse adempìto ai suoi doveri e consegnò al commerciante i documenti originali. Nel 2014 venne acquistato dal Sig. Laurent Schandeler, il quale lo fece restaurare rispettando il suo aspetto originale e attualmente si trova presso la sua collezione privata in Lussemburgo. Il numero d’immatricolazione é lo stesso del telaio (54091)

La vista di tre quarti posteriore evidenzia la cura della realizzazione

This model of Fiat 600 Carrozzeria Coriasco “Mivar” was owned by Mr. Laera Liberato, a supplier of radio and television sets Mivar since 1959. During the week he used it for work while on Sundays he used it with his family for trips outside the city. At the end of the ’70s he decided to have it scrapped because there were more capacious and recent vans but the scrapper, probably guessing its historical value, decided, without the knowledge of Mr. Laera, not to demolish it. After many years a merchant from Genoa found the van without documents at a fair of historical cars.Thanks to a series of data that he found inside he managed to trace and to trace the son of Mr. Laera, Gianvito Laera, who was amazed to discover that the van of his childhood had “survived” the demolition. Being a memory of his father did not hinder the situation despite the fact that the scrapper had not fulfilled his duties and handed the original documents to the merchant. In 2014 it was bought by Mr. Laurent Schandeler, who had it restored respecting its original appearance and is currently in his private collection in Luxembourg. The registration number is the same as the chassis (54091)

La targa ha lo stessa numerazione del telaio

Il vero autoveicolo é attualmente immatricolato nel Lussemburgo

La miniaturizzazione é stata prodotta in un numero estremamente limitato di esemplari

Vista dall’alto con portapacchi e scaletta

La produzione é stata affidata ad un artigiano di indubbia capacitá

Visa di lato del vero veicolo

Il promiscuo della carrozzeria Coriasco é stato molto popolare negli anni della sua produzione

La posizione posteriore del motore non permetteva di sfruttare pienamente il piano di carico

Nonostante le modeste dimensioni del veicolo il piano di carico era comunque ampio

Non mancava la possibilitá di trasportare due passeggeri seduti sugli strapuntini pieghevoli

Per motivi di ingombro la ruote di scorta era inserita sotto il cruscotto lato passeggero

La vista posteriore con gli adesivi della “mivar “

Note storiche

La carrozzeria Coriasco era di Torino e giá nel 1956 propose il suo veicolo commerciale che venne subito apprezzato in quanto rispondeva alle esigenze del mercato. Utilizzava il pianale e la meccanica della Fiat 600 Multipla ed era  disponibile nelle seguenti varianti: furgoncino normale, furgoncino triporte, furgoncino esposizione, promiscuo a 6 posti ed autoambulanza. In seguito vennero commercializzati il furgoncino quadriporte ed il camioncino.Dal 1956 al 1960 vennero prodotti ben 10.000 esmplari della 600 M di Coriasco. Nel 1960 venne montato il propulsore della Fiat 600 D e nel 1962, con la presentazione da parte della Fiat del veicolo commerciale 600 T  cessó la produzione della 600 M Coriasco.

The Coriasco coachbuilder was in Turin and already in 1956 proposed his commercial vehicle that was immediately appreciated in that it responded to market needs. He used the platform and mechanics of the Fiat 600 Multipla and was available in the following variants: normal, van three-door, truck show, promiscuous to 6 seats and ambulance. They were later sold the van four-doord and pick-up.Since 1956-1960 were produced 10,000 pieces of 600 M Coriasco. In 1960 he mounted the engine of the Fiat 600 D and 1962, with the presentation by the Fiat commercial vehicle 600 T ceased production of 600 M Coriasco.

Per informazioni  potete contattare la Mini Miniera ai seguenti  recapiti: Contatti tel 0171344420 oppure miniminierasas@gmail.com– sito web www.miniminiera.com

 

468 ad