C’e’ posta per te! Renault 4 F4 “La Poste” – Solido 1 : 18

È incredibile pensare che sono bastati pochi anni per far scomparire dalle strade della auto un tempo diffusissime. È il caso della Renault 4, robustissima e versatile utilitaria francese, fino ad una decina di anni fa onnipresente sulle strade di tutta Europa (e del mondo), sia in versione berlina che furgone commerciale ed ora praticamente sconosciuta alla maggior parte delle persone di età inferiore ai 40 anni… Solido ha compiuto una vera e propria “operazione nostalgia” con questo simpatico modello della Renault 4 F4 nella tipica livrea gialla dei veicoli utilizzati dalle Poste francesi, con tanto di manifesto promozionale (datato 1988) applicato sulle fiancate. Negli anni 90 era praticamente impossibile varcare il confine con la Francia senza incrociare immediatamente uno di questi furgoncini, soprattutto nelle zone alpine dove queste auto, grazie alle dimensioni ridotte, alla maneggevolezza e soprattutto alla proverbiale robustezza erano praticamente indispensabili.

It is incredible to think that a few years were enough to make disappear from the streets some once-widespread cars. This is the case of the Renault 4, a very sturdy and versatile French utility car, up to a decade so ubiquitous on the roads throughout Europe (and the world), both as a sedan and as a commercial van, and now virtually unknown to most people of age under 40… Solido has accomplished a real “nostalgia operation” with this nice model of the Renault 4 F4 in the typical yellow livery of the vehicles used by the French Postal Service, complete with a promotional poster (dated 1988) applied on the sides . In the 90s it was practically impossible to cross the border with France without immediately crossing one of these vans, especially in the alpine areas where these cars, thanks to their small size, easy handling and above all the proverbial robustness were practically indispensables.

Presentata al Salone di Parigi del 1961, la Renault R4 era la risposta della Renault alla Citroën 2CV: una vettura economica, pratica, che doveva però migliorare ed enfatizzare le caratteristiche proprie della 2cv. Quindi, telaio a pianale ma con una carrozzeria più moderna, meno tondeggiante per ottenere un migliore spazio di carico; ampio portellone posteriore, quattro posti comodi, sospensioni indipendenti a barre di torsione, interni più che spartani ma, soprattutto, trazione anteriore, una novità per la Renault. Il motore era derivato da quello che equipaggiava la Renault 4CV, che la nuova R4 andava a sostituire: quattro cilindri, raffreddamento ad acqua, 747 cm³, 24 cv di potenza.

Nello stesso salone di Parigi fu svelata anche la versione furgonata, che andava direttamente ad insidiare il mercato della 2CV Fourgonette, ai tempi vendutissima soprattuto ai piccoli imprenditori. E proprio di questa si è occupata Solido, con questo bel modello in scala 1:18, ben fatto, economico e dotato anche di portiere apribili. E peccato che non sia apribile anche il portellone posteriore…

Abbiamo già visto questo modellino in versione “neutra”, verniciato in un anonimo ma azzeccatissimo color sabbia; altra versione, molto apprezzabile, era quella giallo/bianco/nero del Servizio Renault (con sulle portiere un indirizzo di Josselin, sede del gruppo Solido/OttoMobile/GTspirit). Ora arriva anche la versione “La Poste”, che delle tre è forse la più simpatica.

La versione rappresentata è quella successiva al 1979, che adottava la calandra ed i paraurti grigi ed i cerchioni della Renault 5 base. È da dire che Solido ha fatto un ottimo lavoro su questo modello, riproducendo ottimamente la linea e curando particolari inaspettati, come ad esempio l’indicazione, sui parafanghi, delle pressioni da utilizzare per gli pneumatici.

Tutti i particolari, dalle maniglie al tappo del serbatoio, sono in plastica riportata: molto ben fatta la fanaleria, sia anteriore che posteriore; ottima cura nella verniciatura e nella riproduzione della livrea. Notiamo anche la riproduzione accurata della calandra e il fatto che, sui paraurti grigi, i bulloni di fissaggio sono stati correttamente verniciati in argento. Bello anche il poster laterale, riproducente un’immagine promozionale del 1988. Solido si è premurata di riprodurre accuratamente anche il profilato di alluminio che fa da cornice!

Aprendo le portiere, che non hanno l’antiestetica “zampa di cane” ,ma un cardine realistico, notiamo il cruscotto della Renault 5 ed i sedili più imbottiti, che indicano che la datazione del modello é posteriore al 1982, anno in cui per l’appunto fu adottata sulla 4 il cruscotto della 5. Ovviamente mancano  finiture “di pregio”, ma tutto è al suo posto (compresa la pedaliera applicata e non semplicemente stampata sul pavimento). Solo i pannelli delle porte sono completamente neri, mentre in realtà tutta la cornice esterna dovrebbe essere colore della carrozzeria. Poco male: ottima occasione per armarsi di vernice e pennellino e sperimentare le proprie capacità di bricoleur.

Il fondo del modello è piuttosto spartano, ma comunqe sono riprodotte le sospensioni posteriori, il tipico tubo di scarico laterale e la ruota di scorta, stampata in plastica ma di bell’effetto. Sempre meglio dei tristi fondini piatti di altri modelli…

Simpatia a parte, difficilmente questo modello potrà suscitare un grande interesse a casa nostra, mentre probabilmente oltr’alpe il discorso sarà ben diverso. Sicuramente, visto il prezzo più che accessibile (e la bella fattura) ci sentiamo però di consigliarlo sia agli amanti dei veicoli commerciali, sia ai numerosi collezionisti di autovetture a tematica postale. Saranno sicuramente soldi spesi bene!

La Renault 4 F4 delle poste francesi in scala 1:1

Per informazioni sui modelli in scala prodotti dalla Solido potete contattare la Mini Miniera, distributore  per l’Italia, ai seguenti  recapiti: Contatti tel 0171344420 oppure miniminierasas@gmail.com– sito web www.miniminiera.com.

468 ad