Borsa di Norimberga all’Ofenwerk 3-4 Febbraio 2018

Come tutti gli anni passati si é tenuta a Norimberga, durante i giorni della Fiera del Giocattolo, la tradizionale Borsa scambio, da qualche tempo ospitata all’Ofenwerk nella periferia della città, sede senz’altro adeguata anche perché raggiungibile con la Metro e una passeggiata non troppo lunga.

L’ingresso dei locali. La borsa si tiene per due giorni interi!

Sebbene non sia uno degli appuntamenti maggiori fra quelli in Germania, non é difficile per noi italiani scovare cose che forse per un tedesco sono piuttosto ovvie, ma da noi sono quasi introvabili. E talvolta ad un prezzo eccezionale…

uno scorcio sui tavoli e…

un’occhiata approfondita a qualcosa di veramente ricco e vario

Uno degli espositori, non contento di aver assemblato la grossa Gaz M20 Pobeda in scala 1:8 prodotta dalla Ixo e disponibile nelle edicole dell’Est europeo e averla posta in vendita, ne esponeva altre due che aveva trasformato, con grande abilità, in cabrio-limousine con tetto apribile.

Scarsa la presenza di modelli artigianali, per quanto questi che abbiamo fotografato siano di buona fattura: si tratta di una concept-car Audi del 1997 e un coupé sportivo Melzoni, su meccanica DKW brasiliana, piuttosto inusuale per noi dell’altro Emisfero.

Audi AL2 Salone di Tokyo del 1997, JB Modellautos, scala 1:43

Melzoni GT, JB Modellautos, 1:43

E ora qualche foto di modelli curiosi o che hanno colpito la nostra fantasia:

Fuori dalla patria d’origine i Clé inscala  1:32 hanno quotazioni più basse: qui la Panhard Dyna Z

Interessante confezione a libro contenente 8 Corgi Cameo (scala 1:76 circa) pubblicitari

La prima motocicletta al mondo, realizzata da Daimler nel 1885 é stata riprodotta da Cursor in 1:43

Mercedes-Benz 350 SLC, un modello Faller Hit Car in scala  1:66 che non ha corrispondente come slot-car

Curioso Taxi Checker della Kinder Ferrero, in scala vicina all’1:87

Chi la ricorda? Opel Senator in scala 1:25 della Gama in scatola di montaggio

Gift-Set della Grell con tre modelli in scala H0 per i 100 anni della bibita Sinalco

Discreta Mercedes-Benz 300 S coupé della Hammer in scala 1:80. Le ruote sono Wiking

Bruttino ma molto raro: il Maggiolino 2 vetrini prodotto fra il 1946 e il 1952 da NBN in scala  1:45

Una delle diverse versioni esistenti dell’Alfa Romeo 2000 spider Schuco in scala 1:18 circa

La Volkswagen 1500 fu tra gli ultimi modelli della Siku di plastica (1:66) prodotti fra il 1961 e il 1963

Un modello che non si vede tanto facilmente: Volkswagen 1600 TL della Yanoman in scala 1:12

Chiudiamo con una cosetta non automobilistica ma che richiama l’infanzia degli anni cinquanta, quando con pochi spiccioli si poteva avere un sacchetto con un trenino e una ventina di accessori ferroviari con i quali immaginare di avere il più sontuoso dei plastici. La scala del treno é vicina all’1:220, come i Märklin Z ma, ovviamente, senza motore e rotaie….

Fu prodotto dalla Jean Hofler per conto della Margarina Frauenlob e usato come oggetto promozionale. Il cartoncino che chiude la busta illustra tutti i pezzi contenuti.

468 ad