Ginevra 2010, salone di novità e concept cars

Peugeot SR-1

Anche quest’anno chi visitava il Salone più prestigioso d’Europa aveva davanti a sé il meglio della produzione, con molte novità in prima mondiale o in prima europea, e poteva anche scegliere di guardare un Salone nel Salone, ovvero una serie impressionante di concept cars che presentavano spunti per un futuro prossimo oppure erano così fantasiosi da rasentare il concetto di vere e proprie opere d’arte.

P.F. Duettottanta

Pininfarina Alfa Romeo Duettottanta

Bertone

Bertone Alfa Romeo

Bertone ruota Bertone rear

Bertone Alfa

Facevano parte di quest’ultimo schieramento le due Alfa Romeo presentate da Bertone e Pininfarina nell’ambito dei festeggiamenti per i 100 anni della antica Casa del Portello. Tuttavia mentre la spider di Pininfarina era un’opera d’arte classica, l’Alfa di Bertone era un monumento al futurismo, presentando soluzioni inedite (le portiere che sollevano l’intera fiancata) e ardite costruzioni artistiche con composizioni metalliche e plastiche che davano l’impressione di una scultura moderna, specialmente nella parte posteriore e nei cerchioni e che – piacendo o non piacendo – certamente non passavano inosservate.

Ferrari 599 HY

Anche Ferrari presentava un modello ibrido: la 599 HY

Infinity Hybrid

Infinity Hybrid

Mitsubishi RX Miev

Mitsubishi RX Miev

Subaru

Subaru Hybrid Tourer Concept

Buona parte dei concept esposti erano studiati per la trazione elettrica o ibrida ma, al di là delle buone intenzioni, ancora non si vede una soluzione che permetta un uso continuativo dell’auto elettrica con autonomie che le permettano di essere usata anche in spostamenti importanti. Le ibride esistenti sembrano puntare di più al contenimento di consumi di enormi motori a 6 quando non a 8 cilindri, con un motore elettrico che li assiste in accelerazione per diminuire i consumi e le emissioni. Ma non per dare all’utente medio una vettura utilizzabile appieno anche in modalità esclusivamente elettrica (con l’eccezione della Toyota Prius).

Rinspeed Rinspeed crusc

Rinspeed UC

Toyota FT-EVII

Toyota FT-EVII Plug-in

Toyota cruscot

Il fantasioso cruscotto della Toyota Plug-in

L’unica a credere veramente in questo sistema di trazione sembra essere la Renault che, accanto ai fantasiosi prototipi della serie Z.E. (Zero Emission), ne presenta uno, la Fluence, caratterizzato da linee moderne e piacevoli, tale da sembrare pronto per essere veramente prodotto in serie.

Renault Zero Emissions

Renault Twity Zero Emissions

Renault ZOE

Renault ZOE, interni

Renault Fluence

Renault Fluence

Mini Moke concept

Mini Moke concept

Touring A8GCS

Touring A8GCS

Touring Shooting Break

Touring Bentley Shooting Break

Opel

Opel Flextreme GT-E

Kia

Kia Ray Concept

KSU Gazal-1

KSU Gazal-1

Piuttosto interessante, fra i prototipi esposti, il moderno SUV Gazal progettato dalla KSU (King Saud University di Ryad), in collaborazione con Studiotorino e la Magna Steyr: un veicolo nato per promuovere la cultura dell’auto nel mondo arabo e contribuire a formare giovani ingegneri. Il suo aspetto austero su meccanica Mercedes G si spiega con lo studio effettuato tenendo conto dei costi aziendali di progetto e realizzazione.

Mercedes F800 Style

Mercedes-Benz F800 Style

Honda EV-N

Honda EV-N

Altro prototipo curioso è la Honda EV-N, una microscopica vetturetta con quattro posti visibilmente ispirata alla Honda 360 degli anni ’70. Completamente elettrica ha pannelli fotovoltaici sul tetto che aiutano la ricarica delle batterie al litio quando la vettura è ferma all’aperto. La Toyota invece presentava la Plug-in Hybrid-concept che aveva un curioso manubrio incorporante i vari comandi e gli strumenti al posto del volante.

Mentre lo stand Mini ospitava la  nuova Cooper Countryman, piccolo SUV a 4 porte, la Magna Steyr esponeva una Mini Moke Concept da questo derivata, priva di portiere laterali e con la mascherina che richiamava vecchi stilemi Morris.

Citroën Revolte

Citroën Revolte

Citroën Revolte int.

Gli interni della Citroën Revolte

Citroën

Citroën Survolte

Citroën Survolt sport

Citroën Survolte

BYD e6

La BYD e6 elettrica dalla Cina

Hyundai i-flow

Hyundai i-flow

Ital Design Proton

Ital Design Proton

Certamente strabiliante era la piattaforma Citroën su cui ruotavano ben due concept cars: la Revolte e la Survolte: la prima era una berlina con un vago aspetto retrò ispirato dalla 2 CV vista in chiave futurista, la seconda una coupé aggressiva e piacevole, meno fantastica della GtbyCitroën dello scorso anno ma quasi “fattibile” in una produzione di nicchia.

Dacia Duster

Dacia Duster

Lexus LFA

Lexus LFA

Audi A1 hybrid

Audi A1 E-tron hybrid

5 by Peugeot

5 by Peugeot

Altri concept, come la Duster di Dacia e la Lexus LFA anticipano di poco una prossima produzione di serie.

Bufori Geneve

Bufori Geneve

Completiamo questa carrellata con una curiosa vettura prodotta in Malesia, la Bufori Geneve, che a qualcuno ricorderà l’auto di zio Paperone dei fumetti, e una “Classic Car” degli anni Cinquanta: la Jeep Station Wagon usata dal Touring Club Svizzero come veicolo di soccorso stradale.

Jeep TCS

Jeep Station Wagon TCS

 

468 ad