Alfa Romeo 1900 SS Coupe’ Ghia 1954 – Kess 1 : 43

Dalla sua comparsa sul mercato del modellismo, il marchio italiano Kess ci ha spesso colpito per le scelte inconsuete riguardanti le vetture da riprodurre in scala 1:43. Non fa eccezione questa bella Alfa Romeo, assolutamente inedita e riproducente un pezzo unico, perdipiù semisconosciuto a molti.
La 1900 SS, versione sportiva della berlina Alfa Romeo 1900, è difatti nota a tutti gli appassionati soprattutto nell’elegante versione carrozzata da Touring (grazie anche al bel modellino Dinky Toys che la riproduce) oppure nella sportivissima carrozzeria disegnata da Zagato. Non tutti sanno che anche la carrozzeria torinese Ghia si cimentò a suo tempo nel vestire la Super Sprint, con la produzione di nove (alcune fonti riportano dodici) esemplari disegnati da Giovanni Savonuzzi, tutti leggermente differenti tra loro, che applicavano i concetti di aerodinamica cari al geniale designer ferrarese.

1900-ghia-copertina2Quella qui riprodotta è la vettura con telaio n. AR1900.01089, l’unica prodotta su piattaforma a passo lungo e cambio a cinque marce, costruita nel 1954 e venduta, nel 2009, da Gooding & Company all’asta di Pebble Beach per $ 170.500, cifra elevata ma inferiore alla stima minima di $ 225.000. Notare che al momento del concorso di eleganza californiano la vettura montava la targa 1H4 457, che nel modellino è misteriosamente diventata 1H5 455. A parte questo particolare, possiamo sicuramente affermare che il modello è riprodotto molto bene, a riprova della notevole crescita qualitativa della Kess.

1900-ghia-trqmuso1900-ghia-trqcoda

La confezione è rappresentata dalla consueta teca in spessa plastica perfettamente trasparente; il modello è avvitato alla sua base argentata ed è trattenuto, oltre che dalle viti, da due molle di acciaio. Il tutto è avvolto da un astuccio in cartoncino bianco, per un insieme molto elegante.

1900-ghia-fiancodx1900-ghia-fiancosx

La linea della vettura, piuttosto americaneggiante e lontana dai canoni stilistici delle Alfa del tempo, è perfetta. La verniciatura rosso vivo è brillante, uniforme e non troppo spessa; l’uso sapiente di fotoincisioni per le cornici dei vetri, per i tegicristalli, per la griglia della calandra e per la presa d’aria sul cofano anteriore impreziosisce notevolmente il modello. Bellissime anche le ruote, di giusto diametro e larghezza, dotate anch’esse di raggi in fotoincisione.

1900-ghia-muso1900-ghia-codaLe luci anteriori, molto realistiche, hanno una buona lucentezza e profondità e soprattutto sono prive del perno centrale per sostenere la lente; meglio ancora i piccoli fanalini posteriori, a forma di freccia, in plastica trasparente e rifiniti da una sottilissima cornice cromata come nella realtà. Notevoli anche i paraurti, molto fini e dalla cromatura uniforme e non troppo lucente. Solo lo specchietto retrovisore esterno appare un po’ surdimensionato.

1900-ghia-interni

1900-ghia-cruscotto

Gli interni, di colore grigio, hanno un aspetto realistico e poco “plasticoso”, con le maniglie delle portiere realizzate in plastica cromata e applicate a parte. Bellissima la strumentazione, stampata in nero con cornicetta cromata e l’autoradio anch’essa nera con particolari cromati. Il cruscotto è un po’ piatto rispetto all’originale, ma è comunque stato fatto un ottimo lavoro. Bello anche il volante, con corona in “legno” e razze fotoincise. Anche le targhette ed i loghi Ghia presenti sulla carrozzeria sono resi con piccolissime fotoincisioni adesive.

1900-ghia-alto1900-ghia-codabassaPossiamo quindi affermare che questa Alfa Romeo 1900 SS Ghia è uno dei migliori modelli finora prodotti da Kess: oltre a tutti i pregi sopra elencati, possiamo segnalare anche un assemblaggio molto ben eseguito e curato nei minimi dettagli. In più, il prezzo di vendita è più che ragionevole. Non fatevela scappare: la tiratura è limitata a soli 330 esemplari!

1900-ghia-copertina

468 ad