70 ANNI UNIMOG

Il 9 ottobre 1946 il primo prototipo dell’Unimog fece il suo giro di prova nelle stradine dei boschi attorno a Schwäbisch Gmünd, in Germania. Era ancora privo di cabina, ma era ben carico di legname. In effetti l’Universal-Motorgerätes, da cui l’abbreviazione Unimog, che significa apparecchio a motore universale, era stato pensato soprattutto per l’impiego agricolo e forestale, un’attività molto importante in Germania e per la quale è plausibile la fabbricazione di un veicolo specificamente progettato per questo genere di lavori.

On october the 9th, 1946, the first Unimog prototype was tested in the forests around Gaermany’s town of Schäbisch Hall: it was still without cab, but it was well loaded of wood. The Universal-Motorgerätes, abbreviated in Unimog, means a universal puropose motor engine, and it was tough for agricultural and forestal works, that are very important activities in Germany, for which the production of such a specialty projected vehicle is not out of practical reason of being.

unimog-401

L’Unimog 401, ancora prodotto senza la stella Mercedes-Benz sulla griglia.

schuco-unimog-due-versioni

L’Unimog 401 nelle versioni prodotte dalla Daimler-Benz (sin.) e Böhringer (des.), Schuco, 1:43

La prima idea del veicolo risale al 1944, ma a causa della guerra si dovette rinviare a maggio del 1945. Il progetto, sviluppato dalla Daimler Benz, risale all’agosto del 1945, ma lo stato generale delle fabbriche Mercedes non consentì l’immediato avvio della produzione. Il progetto fu completato presso la Erhard & Söhne, che completò i test e la prima carrozzeria. A dicembre fu presentato il veicolo finito e nel 1947 la produzione fu affidata alla Böhringer Werkzeugmaschinen alla quale la Daimler-Benz forniva i motori. La prima fase era conclusa e si trattava di ottenere i materiali in un periodo molto duro per la Germania.

unimog-401-ganzstahl-fahrerhaus-westfalia

Foto ufficiale dell’Unimog 401 con cabina chiusa metallica costruita dalla Westfalia

wiking-401-spazzaneve

Unimog 401 con cabina chiusa in versione spazzaneve, Wiking, 1:87

La produzione effettiva iniziò nel 1948, col modello 401 (più avanti 411), mosso da un motore di appena 25 CV (aumentati a 30 nel 1956). La commessa fu conclusa nel 1951, quando l’Unimog tornò in casa Daimler per essere prodotto sotto il marchio a stella.

Nel 1955 uscì l’Unimog S (anche 404 S) a passo lungo. Questa versione aveva un motore a benzina di 2200cc da 82 CV e fu molto usata dall’esercito.

unimog-s

Unimog S destinato a scopi militari durante un test

dinky-f-unimog-404

Unimog 404 (o Unimog S) militare, Dinky Toys francese, 1:43

Il 1963 vide l’uscita dell’Unimog 406, forse il più noto di tutti, con motore diesel da 65 CV, rimasto in produzione tantissimi anni. Dal 1954 ad oggi si contano 66 varianti diverse dell’Unimog, che è arrivato ai massimi livelli con gli attuali U-4023 e U-5023, che hanno la caratteristica di avere il motore spostato a destra rispetto alla linea di mezzeria del veicolo. La serie U-5000 era arrivata sul mercato nel 2003 con un motore Diesel Turbo-intercooler di 4800 cc con 218 CV.

unimog-406-lungo

Splendido esemplare di Unimog con cassone in alluminio per la Svizzera e piastra per spazzaneve

tamiya-unimog-406-rc

Modello radiocomandato dell’Unimog 406 di Tamiya, scala 1:10

In 70 anni sono oltre 340.000 gli Unimog di vario genere usciti dalla linea di montaggio.

I MODELLI

I primi modellini dell’Unimog sono in scala piccola: 1:87 per il modello Wiking e 1:66 per quello della Siku, entrambi di plastica. Queste due marche si sono prodigate a mettere in catalogo numerose versioni dell’Unimog via via che il veicolo reale si evolveva.

siku-unimog

Unimog 411, Siku, 1:66

wiking-unimog-404-sUnimog S, Wiking, 1:87

Per rimanere nella scala piccola ricordiamo che anche Busch ha prodotto diversi Unimog in scala HO, mentre Epoche ha avuto in catalogo il solo 411, declinato però in molte varianti.

busch-unimog-1700-spazzaneve

Unimog 1700L veicolo comunale spazzaneve, Busch, 1:87

busch-unimog-u-430

Unimog U430, Busch, 1:87

epoche-unimog-411

Unimog 411 con traversa anteriore per spingere vagoni merci negli scali, Epoche, 1:87

La versione a passo lungo è stata riprodotta dalla Wiking e dalla Dinky Toys francese che ne ha proposte due varianti: una militare e una civile con spazzaneve anteriore.

Il più diffuso modello 406 ha anch’esso diverse riproduzioni in scala 1:43, fra le quali citiamo quelle della Corgi Toys e della Märklin; segnaliamo un bellissimo e delicato modello della Siku in scala 1:66 circa: un Hübwagen delle Poste con tutti i meccanismi di sollevamento del piano di carico funzionanti.

siku-unimog-406-hubwagen-1

Unimog 406 Hubwagen delle Poste, Siku, 1:66

corgi-toys-unimog-406

Unimog 406 articolato ribaltabile, Corgi Toys, 1:43

marklin-mercedes-unimog-406

Unimog 406, Märklin, 1:43. Esisteva anche in Gift-set con molti accessori.

wespe-unimog-portattrezzi-articolato

Curiosa versione articolata dell’Unimog 406 porta-attrezzi, Wespe, 1:32

NZG e Minichamps hanno in catalogo diversi Unimog delle serie più recenti, mentre Schuco è l’unica che offre la versione originale Böhringer senza la stella sul muso e con lo stemma a testa di bue. Anche Schuco ha prodotto diversi modelli in varie scale, dall’1:87 all’1:18.

Ve ne offriamo una selezione.

schuco-bohringen-unimog

Unimog 401 costruzione Böhringer, Schuco, 1:43

schuco-unimog-401

Unimog 401 con cabina Westfalia, Schuco, 1:18 interamente apribile

carson-unimog

Unimog U430 versione comunale con spazzaneve, Carson, 1:10

minichamps-unimog-1300l

Unimog 1300L vigili del fuoco, Minichamps, 1:43

nzg-unimog-u-4000

Unimog U 4000, NZG, 1:43

nzg-unimog-u-5000

Unimog U5000, NZG, 1:43

nzg-unimog-u430

Unimog U430, NZG, 1:43

solido-unimog-u1300l-militare

Unimog U 1300L militare, Solido, 1:43

tamiya-unimog-radio-controlled

Unimog U1300 con radiocomando, Tamiya, 1:10 col veicolo vero sullo sfondo.

468 ad