60 anni di Siku

Quest’anno la Siku festeggia il suo 60° anniversario dall’ingresso nel mondo dei modellini d’auto con la sua serie più famosa, quella in scala 1/66, che troviamo oggi diffusissima in tutti i negozi di giocattoli e grandi magazzini d’Europa.

Siku Racer

Uno dei primi Siku fu la Racer, grossa vettura di fantasia in scala 1:28 circa

Siku anfibia nr.145

A seguire questa curiosissima coupé anfibia con motore a molla (sopra e sotto)

Siku 145 - 4

In realtà l’azienda è molto più vecchia: il suo fondatore, Richard Sieper, aprì una piccola fonderia a Lüdenscheid nel 1921, nella quale venivano prodotti oggetti di consumo economici, dai coltelli ai posacenere. La Richard Sieper & Sohne riprese l’attività nel dopoguerra passando agli articoli di termoplastica. Nella sua produzione si alternavano oggetti da cucina con piccoli giocattoli economici che venivano regalati ai bambini quando le madri compravano margarina o caffé. Soldatini, animali, trenini, piccole decorazioni natalizie erano diventate una specialità di questo produttore, che preparava anche spille ricordo per occasioni particolari e souvenir di plastica.

Siku Gift Set

Rara confezione con un telaio (con motore a frizione) e 4 carrozzerie intercambiabili.

L’esperienza acquisita in quel settore fece cambiare, già nel 1950, il nome della società in SIKU (da ‘Sieper-Kunstoffe’ ovvero plastiche Sieper). Quell’anno mostrò alla Fiera di Norimberga i primi giocattoli di plastica fra i quali una fattoria con animali.

Siku Porsche 356Silu Porsche dietro

La Porsche 356 di Siku, molto rara, con la versione col cofano trasparente e il motore

C’erano anche alcune automobili giocattolo di fantasia, e di grosse dimensioni: una era un’aerodinamica auto da record, con grossa pinna posteriore. L’altra era un curioso coupé anfibio, con le ruote alettate in modo da funzionare anche nell’acqua. Nel 1953 uscì ancora un giocattolo di medie dimensioni, col numero di catalogo 190: era una Porsche 356A che aveva un motore a frizione sull’asse anteriore mentre sotto il cofano motore in plastica trasparente (ma esistono versioni col cofano dello stesso colore della carrozzeria) era riprodotto il motore e, tramite un brevetto Gescha, si vedevano i 4 pistoni contrapposti muoversi nei cilindri mediante un minuscolo sistema a ingranaggi collegato all’asse posteriore. In quello stesso anno Siku presentava la prima automobilina in scala piccola, che in realtà era una Ford americana del 1950, con cofano apribile e motore asportabile, in scala 1/55 circa, inclusa in una scatola regalo dov’erano presenti anche un elicottero, una nave e un aereo, tutti da montare con pochi semplici pezzi.

Siku DKW Schnellaster & 3=6

Fra i primi Siku in 1/66 c’erano il pick up DKW Schnellaster e la DKW 3=6

Siku Mercedes 170 V

Anche la Mercedes Benz 170V fa parte della prima schiera di Siku in plastica.

Siku Fiat 1100 & 600

La NSU-Fiat 1100/103 e la Fiat 600 erano fra le molte vetture straniere riprodotte

Siku Buick Roadmaster 1955

Fra le quali vi era questa Buick Roadmaster Riviera hardtop

Siku Bulli plastica

Non poteva mancare il Bulli Volkswagen, disponibile anche in versione pick up.

Siku Borward Hansa 2400

La maestosa Borgward Hansa 2400. Le ruote anteriori del modello illustrato non sono originali.

Siku Borgward Kübelwagen

La camionetta Borward 4×4 in dotazione all’esercito

Siku carro a cavalli & carretto

Fra i numerosi accessori anche il carretto a mano e il carro a cavalli.

Nel 1954 ebbe inizio la serie che rese famoso il marchio e che avrebbe comportato oltre 200 veicoli in scala 1/66 circa fra autovetture e camion. I primi 32 vennero presentati alla Fiera di Norimberga di quell’anno. Un buon inizio, non c’é che dire. Il prezzo fu la carta vincente di un successo duraturo che fece sparire rapidamente ogni altra produzione non legata ai modellini.

Siku Mercedes 3500+190 Citroën DS

Il garage Siku con Citroën DS19. Fuori l’autocarro Mercedes Benz L3500 e la Mercedes Benz 190 SL

Siku Mercedes 3500 pompieri

Autoscala dei pompieri Mercedes Benz L3500 con scala allungabile e orientabile. Il piccolo pompiere è uno dei tanti accessori Siku acquistabili separatamente

Siku Mercedes 180 Binz ambulanza

La Mercedes Benz 180 ambulanza Binz, con porte apribili e barrellieri (da acquistare a parte)

Siku Magirus Sirius nettezza urbana

L’autocarro Magirus Deutz Sirius della nettezza urbana con la scatolina originale

siku katalog

Un catalogo originale d’epoca

Silu Mercedes LP311

L’autocarro Mercedes Benz LP311 a cassone, con sponde ribaltabili.

Siku K-G 1

Stazione di Servizio Siku con VW Karmann Ghia coupé e DKW Junior

Siku Jeep con rimorchio

La Jeep americana con il suo tipico rimorchietto

Siku Opel Blitz postale

Il furgone delle poste Opel Blitz e la cabina del telefono, sono entrambi della Siku.

Siku Renault 4CV & NSU Lambretta

Coi modelli Siku si poteva giocare al traffico: qui la Renault 4CV e la NSU Lambretta

Siku Ford Sunliner

Si noti la posa del conducente di questa Ford Fairlane Sunliner.

Siku Ford Sunliner 1955

Il vigile fa passare la mamma col passeggino. Sono tutti accessori Siku.

Siku Goggomobil

La Goggomobil nella versione 400 coupé e 250 berlina

Per Siku, il mondo del gioco del traffico era diventata una priorità, e per farlo si inventò una mole di accessori ineguagliata da qualsivoglia altro costruttore. Vi erano segnali stradali, vigili del traffico, transenne, cabine telefoniche, fermate per autobus, stazioni di servizio, negozi e concessionarie e altro ancora. La serie si spingeva alla riproduzione di piccoli personaggi della vita stradale di tutti i giorni: oltre ai vigili c’erano pompieri, pedoni (bellissima la famiglia che si dedica la campeggio), operai, benzinai. Nel 1959 apparvero i primi aerei in scala 1/250 e anche in questo caso Siku si preoccupò di produrre tutto un aeroporto, dagli hangar alla torre di controllo, con i quali i bambini dell’epoca potevano veramente sbizzarrirsi.

Siku Mercedes 220 & 190 taxi (1)

Le Mercedes Benz 220 SE e 190D in versione taxi, quest’ultima piuttosto rara.

Siku Opel Rekord P2 (1)

La Opel Rekord è fra le ultime automobili della serie di plastica

Siku Mercury Voyager 1957

Mercury Voyager Station Wagon, Siku, 1:66

Siku Microcars (2)

Le BMW Isetta nelle due varianti di stampo, la BMW 700 coupé e la BMW 600.

Siku Krupp K801 (1)

Abbastanza raro da trovare in buone condizioni è l’autocarro Krupp con il cassone che si può ribaltare sui tre lati

Siku DAF Riviera Express

Splendido autobus Daf “Riviera Express”, qui presso la stazione di partenza (o agenzia viaggi)

Siku Chrysler Windsor1961

La Chrysler Windsor del 1961 con accessori da stazione di servizio, originali Siku.

Siku Edsel Citation 1958

La Edsel del 1958 è francamente troppo lunga e schiacciata, ma resta uno dei Siku più belli.

Siku Büssing

L’autobus Büssing a un piano e ½ davanti alla fermata coperta.

Siku Ford FK3500

Autocarro Ford FK2500 della Bundeswehr

Siku Borgward spazzaneve

Autocarro Borgward 3,5t spazzaneve con accessori (venduti assieme al modello)

Siku Borgward ortolano

Lo stesso autocarro Borgward nella versione per mercato ambulante. Si noti l’estrema finezza dei dettagli e la varietà di ortaggi, tutti dipinti a mano. Non mancano le buste e i cartocci di carta per mettere le verdure

Siku Borgward Isabella

Borgward Isabella in versione bicolore.

Quattro anni dopo, nel 1963, la Siku presentò i primi 16 modelli in zamac pressofuso, sempre nella stessa scala 1/66 dei modellini in plastica. La convivenza con la serie in plastica fu molto breve ed ebbe termine già nel 1964, dopo appena 10 anni di evoluzione.

Siku VW in campeggio

Scena di campeggio con veicoli Volkswagen e accessori originali Siku.

Siku Meili

Non manca un piccolo curioso veicolo agricolo, lo svizzero Meili.

Siku Tempo Matador Hubwagen

Delicato ma interamente mobile questo veicolo speciale su base Tempo Matador

La serie di metallo è arrivata ai nostri giorni con qualche piccolo incremento di scala: le auto passarono presto all’1/60 e sono oggi in scala 1/55 circa, creando qualche problema di compatibilità coi modelli più vecchi che erano anche più piccoli. Ma di questi parleremo in un’altra occasione.

Siku VW Variant

La Volkswagen 1500 Variant è l’unico modello della serie di plastica (a destra) che sia stato ripetuto in metallo, con uno stampo completamente nuovo dotato di portellone apribile

468 ad