60 anni di Barbie

Festeggiamo anche noi, a modo nostro, i 60 anni della bambola più famosa del mondo: la Barbie della Mattel. 

We also celebrate, in our own way, the 60 years of the most famous doll in the world: the Mattel Barbie.

Una preziosa Barbie in tiratura limitata a somiglianza di Lyz Taylor

Tutto nacque mentre Ruth Handler osservava la figlia Barbara giocare con bambole di carta a cui dava ruoli di adulto: le venne l’ispirazione di una linea di nuove bambole dall’aspetto adulto in contrasto coi classici bambolotti a forma di neonato o bambino piccolo finora prodotti. Suggerì l’idea al marito Elliott, che insieme ad altri aveva fondato la Mattel. Egli non ne parve entusiasta e solo dopo aver saputo di una bambola tedesca con queste caratteristiche si convinse. Affidò alla moglie la realizzazione del primo esemplare, a cui venne dato il nome Barbie in onore della figlia. La nuova bambola esordì il 9 marzo 1959, cioè 60 anni fa, e nel primo anno fu venduta in circa 350.000 esemplari.

Oltre a molte bambole simili con nomi diversi che la Mattel mise in commercio negli anni successivi, ricordiamo anche la versione maschile Ken, nato nel 1961 per rivestire il ruolo di eterno fidanzato di Barbie. Ma oseremmo dire anche marito, visto che per entrambi era disponibile una elegante serie di abiti nuziali pronti per la cerimonia.

Ken e Barbie in versione astronauta

Non ci volle molto che nascesse un’automobile adatta a trasportare entrambi. Nel 1963 venne messa in commercio una Austin Healey 3 litri in scala 1:10 circa adatta a ospitare al suo interno un paio di Barbie. Curiosamente la vettura non fu prodotta dalla Mattel, bensì dalla Irwin. La Irwin era un’antica fabbrica americana, fondata nel 1922 per produrre giocattoli generici di celluloide. Sull’esperienza della Tootsietoy mise in commercio anche diversi automodelli pressofusi, ma dopo il 1946 tornò ad utilizzare materie plastiche.

Austin Healey 3000, Irwin (qui nella versione Mattel), scala 1:10 circa, 1961

La Austin Healey fu successivamente acquisita dalla Mattel che continuò a produrla per qualche anno (unica differenza l’aggiunta di un parabrezza di plastica trasparente e un volante bianco o cromato invece che nero). La Irwin intanto continuò a produrre nuovi modelli adatti alla Barbie: oltre a un motoscafo, ci furono un Hot-rod e una Mercedes-Benz 300 SL roadster.

Hot-rod in scala 1:10 della Irwin apposta per Barbie, Ken e Midge (una parente di Barbie) 1963

Mercedes-Benz 300 SL della Irwin, 1964

Negli anni ’70 Mattel produsse qualche grosso furgone adatto per giocare al campeggio, ma senza riprodurre alcunché di realistico e – soprattutto – usando come materiale una specie di tessuto plastico floscio. Nel 1976 venne invece realizzato un camper su modello di una celebre Motorhome dell’epoca, che utilizzava meccanica GMC e un telaio con doppio asse posteriore.

GMC Motorhome 1976 Barbie, Mattel, scala 1:10 con parti apribili

Da quel momento in avanti sono molte le auto di Barbie inserite nel catalogo. Alcune riprodotte sommariamente, ma altre possono addirittura meritare un posto in collezioni tematiche.

Sopra e sotto: 2 immagini della VW Golf Cabriolet di Barbie, 1981

Questa Rolls Royce Corniche non è della Mattel, ma fu prodotta da Zima per Barbie, a Hong Kong

Per il 60°anniversario della celebre bambola mostriamo alcune delle vetture utilizzate, spesso proposte in molte varianti.

 

Nel 1983 Ken viaggiava in Corvette

Per Barbie nel 1986 spunta perfino una Ferrari GTS

Nel 1988 una Chevrolet Bel Air vintage per le Barbie amanti d’auto d’epoca

Nuova Corvette nel 1991

In alternativa si poteva scegliere, nel 1991, una più esotica Jaguar XJS

Corvette tutta d’oro nel 1991 per Shani, versione di colore di Barbie, oggi molto rara

Per il 1993 si poteva optare per una Ford Mustang

Mustang restyling 1994, si poteva curiosamente allungare per avere 2 posti in più

Altra corvette, ma meno riuscita esteticamente, nel 1995

 

Nella serie Hot Wheels di Mattel, scala 1:64, questa Corvette con i colori di Barbie

Dal 2000 al 2003 a tenere banco è stato il New Beetle Volkswagen

Ancora una corvette, questa volta con radiocomando, nel 2001

Il pullmino di Barbie del 2002 era basato sul Microbus Volkswagen che però era un Concept Car

Nel 2002 Barbie poteva anche optare per una Vespa, peraltro realizzata molto bene

La Fiat 500 “Barbie” del 2012 è anch’essa ben realizzata

 Gli interni della 500 Barbie di Mattel sono sorprendenti

Il nuovo Maggiolino Volkswagen è fra le auto di Barbie più recenti.

468 ad