50 anni LANCIA FULVIA COUPE’

Se la Fulvia berlina lasciò interdetti i lancisti, tanto da non raggiungere le 200.000 unità prodotte in 10 anni, meno del doppio della compianta Appia e comunque una quantità non in grado di sostenere finanziariamente la Lancia, il coupé Fulvia, presentato nel 1965, superò le 140.000 unità in poco più di 10 anni di produzione e questo può essere considerato un successo commerciale.

If the Fulvia saloon left dumbfounded the Lancia drivers, so as not to reach the 200,000 units produced in 10 years, less than the double of the late Appia and still an amount not able to financially support the Lancia, the Fulvia Coupe, introduced in 1965, passed the 140,000 units in just over 10 years of production and this can be considered to be a commercial success.

Disegnata da Piero Castagnero, del Centro Stile Lancia, la coupé rompeva una tradizione che vedeva le derivate dalle berline realizzate da vari carrozzieri. La nuova coupé era frutto di un disegno in-house anche seppure ispirato ad alcune fuoriserie di Michelotti del tempo, era interpretato in chiave Lancia tenendo conto di alcune particolarità della Fulvia berlina e di un certo family feeling.

Lancia Fulvia coupé 20004

Immagine ufficiale della Lancia Fulvia coupé in ambiente sportivo

Col passo ridotto di 13 cm e un padiglione leggero e arioso, era nato un piccolo capolavoro, ammirato dalle signore e preferito dai giovanotti. Il motore non era lo stesso della berlina, ma aveva subito un leggero incremento di cilindrata da 1091cc a 1216. Due doppi carburatori elevavano la potenza a 80 cv e la leggerezza dell’insieme permetteva di filare a 160 Km/h. In una vera Lancia: interni ben finiti, plancia in vero legno, due posti comodi e due posti di fortuna, magari adatti a chi aveva bambini piuttosto che degli amici adulti.

Depliant Fulvia

Il primo depliant della Fulvia coupé era un semplice foglio a 2 facciate

01 Mercury Lancia Fulvia coupéIl primo modello di Fulvia coupé è stato quello della Mercury, in scals 1:43

La Fulvia coupé era agile e scattante e i clienti sportivi se ne accorsero presto e cominciarono a chiedere qualcosa di più. Lancia rispose nel 1966 con una versione più potente da 88 cv con cofani e porte in lega d’alluminio e magnesio e parte dei finestrini di plexiglas. Era nata la HF.

ALIM3504

Una Fulvia HF  «Fanalona» ad un recente raduno

02 Mercury Lancia Fulvia coupé HFLa Fulvia coupé HF della Mercury, con la sua scatolina specifica

Seguirono la Rallye 1.3, con cilindrata elevata a 1298cc per 87 cv di potenza e la nuova 1200 con motore di 1231cc, nato dal 1300 per unificare il maggior numero di pezzi e mantenersi nella classe 1200 per motivi fiscali (in Italia). Naturalmente arrivò anche una Rallye 1.3 HF che aveva la potenza di 101 cv. Per correre e vincere ci voleva ancora qualcosa. Mancava quel «quid» che poneva la vettura sullo stesso piano delle concorrenti. Lo intuì Cesare Fiorio, direttore della Squadra Corse, che fece allestire la HF più potente di sempre: una 1600 con 120 cv e radiatore dell’olio, che nel 1968 prese il posto della normale HF nella versione di serie e sfoggiava 160 cv nella versione da corsa. La Fulvia coupé Rallye 1.6 HF del 1969 aveva anche una coppia di fanali di dimensioni maggiori dell’altra e per questo fu soprannominata «Fanalona». Con questa vettura Lancia vinse il Rally di Montecarlo e il campionato mondiale Rally del 1972.

Lancia Fulvia coupé rear

Vista posteriore della Fulvia coupé 1200, con i fanali ispirati alla berlina

Lancia Fulvia coupé cruscotto

L’elegante e ricco cruscotto della Fulvia coupé

LHA087 - Fulvia Coupe¦Ç 3 Safari 1973-1976

La Fulvia coupé 3 Safari

03 Politoys M Lancia Fulvia Coupé (1)

Lancia Fulvia coupé, Politoys M, 1:43

04 Mebetoys Lancia Fulvia coupéLancia Fulvia coupé, Mebetoys, 1:43, interamente apribile come il modello Mercury e quello della Politoys M

Due anni prima la Fulvia coupé era stata oggetto di restyling, con un muso dotato di griglia leggermente incassata e più lineare. Le nuove Fulvia erano la 1.3 S e la 1600 HF dotata di cerchi in lega Cromodora. A queste si aggiungeva una 1600 HF Lusso dotata di paraurti, per la clientela sportiva che desiderava un allestimento meno sportivo.

05 Pocher Lancia Fulvia coupé

La Fulvia coupé HF della Pocher, con cofano apribile. Scala 1:20

06 Politoys Lancia Fulvia HF 1600

La Fulvia coupé HF vincitrice a Montecarlo, Politoys, 1:25

07 Polistil Lancia Fulvia raidLo stesso modello in versione “raid”, marcato Polistil, in scala 1:25

Quando uscì la nuova Beta coupé, nel 1973, la gamma Fulvia fu ridotta alla sola1.3 coupé da 90 cv, che uscì di produzione nel 1976 al momento del lancio della nuova Beta coupé 1300.

Nel 2003 fu presentata a Ginevra una concept car Fulvia coupé basata su meccanica della Fiat Barchetta. La vettura accese gli entusiasmi di mezzo mondo e sarebbe stata un “must” per il rilancio del marchio Lancia, ma restò nel libro dei sogni. 

I MODELLI

08 Mercury Lancia Fulvia Montecarlo 1972

Lo stampo del modello della Mercury fu aggiornato per riprodurre la vincitrice del Rally di Montecarlo 1972

11 DeA & Mercury Lancia fulvia HF

A confronto il modello della DeAgostini a sinistra e quello della Mercury a destra

12 DSCF4848

Un curioso penny-toy in plastica soffiata, Crio Plast, 1:43

La torinese Mercury batté tutte le concorrenti, lanciando il modellino della Fulvia coupé, interamente apribile, quasi in contemporanea con l’auto vera. Non solo, ma in seguito modificò lo stampo e qualche dettaglio, aggiunse un paio di decalcomanie e mise in catalogo anche la versione HF.

Mebetoys e Politoys M seguirono a ruota e la Mebetoys mise anche lei in produzione la HF, ma senza modificare lo stampo, semplicemente aggiungendo strisce e decalcomanie sul proprio modellino verniciato in rosso.

10 Ellegi Lancia Fulvia

La versione Martini della Fulvia HF di Ellegi, scala 1:18 circa

18 Novolinea Fulvia coupé

Economico giocattolo spagnolo Novolinea, in scala 1:43

12 Diapet Lancia Fulvia coupé

Lancia Fulvia coupé, Diapet, scala 1:45 circa. Si notino i fanali posteriori sbagliati.

15 Vitesse Fulvia 1300 HF

Lancia Fulvia HF 1300, Vitesse, 1:43

13 AutoArt Lancia Fulvia HF (2)

Non è la parte posteriore di una vera Fulvia HF, ma il modello AutoArt in scala 1:18

14 AutoArt Lancia Fulvia HF (8)Splendido e ricco di dettagli il modello AutoArt in scala 1:18

La HF fu riprodotta anche dalla Pocher, con un grosso modello in plastica (scala 1:20) con motore a frizione (posteriore), e dalla Politoys in scala 1:25 (poi ripreso con varianti e con il marchio Polistil).

Un tremendo giocattolo chiamato Fulvia coupé fu messo in catalogo dalla Ellegi, ma, onestamente, si tratta di un pezzo non irresistibile, come pure non lo è una piccola coupé in plastica soffiata della Crio Plast che è da considerarsi alla stregua di curiosità.

16 Norev Lancia Fulvia coupé 1ª & 2ª serie

Le due versioni della Fulvia coupé prodotte da Norev in scala 1:43

17 Norev Lancia Fulvia coupé

Un esemplare della Fulvia coupé 1200 di Norev, 1:43

19 Rio Lancia Fulvia coupé

La Fulvia coupé della Rio, in scala 1:43. Peccato per la presa d’aria sul cofano, un po’grossa.

Playart Lancia Fulvia coupé

La Playart di Hong Kong ha prodotto questa HF 1600 in scala 1:66

Una curiosità ma di tutt’altra finitura, è la Fulvia coupé della Diapet, made in Hong Kong. E’ in scala leggermente più piccola (1:45), e presenta i pupazzetti del pilota e del passeggero, oltre ad un piccolo cane sdraiato sotto il lunotto alla maniera di alcuni modelli in scala della Corgi Toys.

La Mercury, sebbene già in difficoltà, ebbe il pregio di modificare ancora lo stampo al fine di realizzare la Fulvia vincitrice al Montecarlo del 1972: codolini ai passaruote, fari supplementari, ruote speciali effetto lega (benché molto diverse da quelle dell’originale), tappo serbatoio esterno e sedili da corsa. Lo stesso modello, verniciato di giallo (purtroppo senza più rimuovere il tappo esterno del serbatoio) servì alla Mercury per riprodurre la “Safari”, una edizione speciale della Fulvia coupé messa in commercio dalla Lancia nel 1974, anno in cui la Fulvia di Munari arrivò terza nella celebre competizione africana.

21 Ixo Lancia Fulvia coupé 1600 HF

Lancia Fulvia coupé HF 1600, Ixo, 1:43

22 Minichamps Lancia Fulvia coupéLancia Fulvia 1.6 HF coupé 1970, Minichamps, 1:43

Se volete una «Fanalona» non potete tralasciare lo splendido modello di AutoArt in scala 1:18, a cui Piccolegrandiruote aveva dedicato un completo articolo anni fa (rintracciabile in archivio).

In tempi recenti Rio, ProgettoK, Vitesse, Ixo e Norev hanno riproposto la Fulvia coupé in vari colori e livree, ma solo la Minchamps e la Norev hanno  miniaturizzato la seconda serie con il restyling della mascherina. La Progetto K ha scelto di produrre la seconda serie nella variante Monte Carlo e solo Norev ha riprodotto, in modo eccellente, la Concept car del 2003.

23 Norev Fulvia II concept coupé

 

Lancia Fulvia coupé II concept car, Norev, 1:43

468 ad