10° appuntamento VW a Bad Camberg 19-21 Giugno 2015

10 appuntamenti per un raduno Volkswagen a Bad Camberg sono un evento speciale, perché corrispondono a 40 anni reali della manifestazione che è quadriennale, ed è sempre e unicamente dedicata alle Volkswagen costruite prima del 1958, con rare eccezioni.

DSCF6387

Forse il Maggiolino più antico in circolazione: è un vero KdF con il numero di carrozzeria 20

DSCF6005

Questa Schwimmwagen non è come le altre: si tratta di un prototipo ancora costruito sul passo lungo della normale berlina

DSCF6045Una Kübelwagen con targa di Bolzano, probabile reimmatricolazione  post-bellica di un residuato militare dell´esercito tedesco

E ogni edizione riserva delle sorprese, con nuovi partecipanti: quest’anno 272 partecipanti “ufficiali”, di cui 7 dagli Stati Uniti e 2 dall’Indonesia e poi Finlandia, Norvegia, Scozia e Italia. Alla fine però le vetture partecipanti sono state almeno 350, un record, nonostante le previsioni del tempo poco favorevoli, con piogge e freddo in programma. Fortuna che le prime si siano mostrate solo il primo giorno del raduno, (venerdì) lasciando il sabato con solo un debole breve piovasco ed il resto della giornata con tempo assai variabile. Lasciamo parlare le foto da sole.

DSCF6300

Uno splendido Minibus 1951 sulla piazza del mercato di Bad Camberg

DSCF6091

Un ovalino cabriolet del 1955, impossibile non innamorarsene

DSCF6094

DSCF6031

Un due vetrini 1946 in versione militare

DSCF6238

Questo Ovalino del 1954 della gendarmeria svizzera ha un insolito tetto apribile che si arrotola all’indietro (Rolldach) fino a comprendere il lunotto

DSCF6197

Un Ovalino del 1956 in perfette condizioni.

DSCF6012

Il proprietario danese di questo Ovalino lo ha caricato con ogni accessorio originale disponibile. La strana coppa sulla leva del cambio è un posacenere

DSCF6141

Nell’edizione di quest’anno vi erano numerosi cabriolet Hebmüller

DSCF6192

Su una giostrina degli anni Cinquanta giravano dei piccoli Hebmüller per i bambini. Uno di questi (foto sotto) è stato ritrovato e restaurato perfettamente

DSCF6110

DSCF6157

Un cabriolet 1951 arriva dall’Italia su un carrello

DSCF6140

Un cruscotto del cabriolet con radio. Lo strumento verticale che si vede sopra il volante è un indicatore del carburante, fornito come accessorio aftermarket

DSCF6204

Uno splendido furgone del 1951, anno in cui venne dotato di lunotto

DSCF6213

Il cruscotto dei primi furgoni era davvero essenziale…

DSCF6126

Un bell’esemplare con pubblicità “Dr.Oetker” (Cameo in Italia)

DSCF6048

Un pick up con elevatore Rothmann perfettamente restaurato e funzionante

DSCF6057

Non è del 1958, ma il Samba bus 21 finestrini del 1964 è comunque piacevole da vedere

DSCF6113

Karmann Ghia 1200 cabriolet del 1958 proveniente dagli USA

DSCF6096

Veramente raro questo portapacchi per il tetto della Karmann Ghia.

DSCF6222

Splendido coupé Karmann Ghia 1956 in livrea bicolore

VW Gelati Carrosserie Valkenaers Gelrode (B)

Camioncino dei gelati su telaio Maggiolino. Realizzato in Belgio dal carrozziere Valkenaers (tutt’ora attivo nella costruzione di furgonature)

DSCF6376

Al mercatino del sabato era possibile trovare ogni tipo di ricambio

DSCF6166

Una berlina del 1958, fra le prime con lunotto rettangolare

DSCF6253

Sopra: una VW 1200 coupé Rometsch del 1956. Sotto: la versione cabriolet con il tipico sedile posteriore di traverso

DSCF6257

DSCF6085

Sopra e sotto: una Volkswagen SP2 del 1972, di produzione brasiliana

DSCF6175

DSCF6067Questa è assolutamente fuori posto, ma potevamo ignorare una rara Opel Diplomat 8V Karmann Cabriolet apparsa in mezzo a tante Volkswagen?

468 ad